rotate-mobile
Economia

Cambio ai vertici di Confagricoltura Modena, Francesco Schiavi nuovo presidente

L'imprenditore di Carpi succede a Gianfranco Corradi

ISCRIVITI AL CANALE WHATSAPP DI MODENATODAY

Sarà Francesco Schiavi a guidare Confagricoltura Modena nel prossimo triennio, succede a Gianfranco Corradi. Lo ha stabilito con voto unanime l’assemblea dei soci dell’organizzazione agricola provinciale.

"Spirito di unità e concretezza le mie priorità. Mi impegnerò per mettere in campo le sinergie necessarie a garantire il sostegno alle imprese in un momento cruciale per il futuro della nostra agricoltura", ha detto il nuovo presidente ringraziando chi lo ha preceduto.

Tra i punti chiave del suo mandato: "tutelare il reddito degli agricoltori, promuovere una diversificazione necessaria per la resilienza dell’agricoltura e l’uso di strumenti di gestione del rischio, lavorare a una profonda riforma del sistema assicurativo per fronteggiare l’impatto sempre più devastante del cambiamento climatico sulle colture". Tutti obiettivi da raggiungere insieme alla "squadra compatta e coesa" che si andrà presto a delineare, anche con la nomina dei due vicepresidenti. "Attenzione massima sarà posta alla riorganizzazione interna della struttura e del personale a partire dagli uffici di zona inclusa l’ottimizzazione del costo dei servizi".

Francesco Schiavi, classe 1968, con una laurea in giurisprudenza, è sposato e padre di due figlie. Finiti gli studi ha lavorato nell’azienda agricola di famiglia con annesso allevamento suinicolo. Oggi conduce oltre 30 ettari di terreno a seminativo alle porte di Carpi. È stato iscritto all’ANGA-Giovani di Confagricoltura e da oltre 20 anni è membro della Giunta di Confagricoltura Modena.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cambio ai vertici di Confagricoltura Modena, Francesco Schiavi nuovo presidente

ModenaToday è in caricamento