Nuova gelata nella notte e sbalzi di oltre 20 gradi, gravi danni ai ciliegi

la minima di -5.7 °C registrata a Spilamberto

Ad una settimana di distanza dall’ultima anomala gelata, le temperature sono di nuovo precipitate a valori invernali abbattendosi sui frutteti nel pieno della fioritura. E’ quanto riferisce Coldiretti Modena nel commentare l’abbassamento delle temperature che nella notte passata si è registrata in tutto il territorio provinciale con punte anche di 5-6 gradi sotto lo zero nella zona di Spilamberto e Vignola.

Ancora una volta – commenta Coldiretti Modena - a pagare il prezzo di questi cambiamenti improvvisi, che dopo alcuni giorni di clima primaverile nella giornata di ieri hanno fatto registrare sbalzi anche di 22/23 gradi tra il giorno e la notte, sono state le colture frutticole già pesantemente provate dal maltempo della settimana scorsa con il gelo che si è abbattuto sulle piante nelle fasi delicate della fioritura e della formazione dei frutti colpendo, ciliegi, susini, albicocchi e pere provocando nel tempo necrosi e compromettendo la futura raccolta.

Purtroppo, poi - aggiunge Coldiretti Modena - la perturbazione non è finita e c’è il rischio che nei prossimi giorni si ripetano eventi simili aggravando ulteriormente la situazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ancora una volta siamo di fronte alle evidenti conseguenze dei cambiamenti climatici anche in Italia dove l’eccezionalità degli eventi atmosferici è ormai la norma, con una tendenza alla tropicalizzazione che – conclude la Coldiretti – si manifesta con una più elevata frequenza di manifestazioni violente, sfasamenti stagionali, precipitazioni brevi ed intense ed il rapido passaggio dal sole al maltempo, con sbalzi termici significativi che compromettono le coltivazioni nei campi con costi per oltre 14 miliardi di euro in un decennio, tra perdite della produzione agricola nazionale e danni alle strutture e alle infrastrutture nelle campagne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Referendum sul taglio dei parlamentari: tutto quello che c'è da sapere

  • Covid. Studenti positivi in quattro scuole di Modena e in una di Carpi

  • Focolaio in un bar di Carpi, l'Ausl invita gli avventori a fare il tampone

  • Pullman nel fosso dopo uno scontro con un furgone, grave incidente a Campogalliano

  • Covid, 15 casi a Modena. Oltre la metà da contagio famigliare

  • Covid. La Regione lancia il test gratuito in farmacia per i genitori degli studenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento