Grande Distribuzione, espansione Despar: "A Modena recuperata una zona difficile"

"Cresciamo, ma vogliamo crescere secondo il nostro stile – ha dichiarato l’ad Francesco Montalvo durante in conferenza stampa per l'Emilia Romagna – Non siamo il colosso che opta per le grandi superfici, amiamo lavorare anche sul piccolo“

Despar debutta con un incontro stampa in Emilia-Romagna, territorio "non facile" come dice l’ad Francesco Montalvo, ma che ha risposto al progetto di espansione dell'insegna in modo positivo.  Il marchio della GDO cresce dunque anche nella nostra regione: tra il 2015 e il 2017 il numero dei dipendenti in regione è aumentato del 40% e il fatturato al pubblico delle filiali Despar, Eurospar e Interspar ha segnato un +25% .

Con 59 punti di vendita (42 dei quali gestiti da dettaglianti indipendenti, associati alle insegne Despar e Eurospar), Aspiag Service (concessionaria dei marchi Despar per il Triveneto e l’Emilia Romagna) non nasconde le sue ambizioni di crescita: “Ma vogliamo crescere secondo il nostro stile – ha dichiarato l’ad Francesco Montalvo durante in conferenza stampa in Emilia Romagna – e cioè nutrendo il territorio che nutre noi: generando posti di lavoro, indotto, ma anche buone relazioni . Non siamo il colosso che opta per le grandi superfici, amiamo lavorare anche sul piccolo”.

Continua: "Modena è una piazza ci sta particolarmente a cuore e l'apertura di via Cabassi è stata un traguardo importante, arrivata dopo anni di condivisione con l'Amministrazione. Era un'area difficile, con capannoni di amianto e parecchio malfrequentata. E' stato  tutto raso al suolo,  e illuminato la zona con un punto vendita. Grande soddisfazione anche per i primi risultati, ma la valutazione avverrà su medio e lungo termine". 

LA VIDEO INTERVISTA

Costruito in tempi record (appena sei mesi) e utilizzando quasi esclusivamente ditte locali: il cantiere ha contribuito alla riqualificazione dell’area della Madonnina, a rischio di degrado dopo la dismissione di un tratto di ferrovia storica. Il supermercato – che sarà aperto ogni giorno dalle 8 alle 20:30 - ha una superficie di vendita di 1.500 metri quadri servita da 12 casse, di cui quattro automatiche.

Al suo interno trovano spazio circa 15.000 referenze prevalentemente alimentari. E' luogo di lavoro per 51 persone, quarantacinque delle quali sono nuove assunzioni da parte dell’azienda che in tutto conta quasi ottomila collaboratori (tra le persone impiegate nei 228 supermercati di proprietà e quelle che lavorano nei centri logistici e nelle tre sedi di Padova, Udine e Bolzano). A dirigere la squadra è lo store manager Antonio Oreste Pigozzi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in via Pancaldi, non ce l'ha fatta lo scooterista di 55 anni

  • Coronavirus, 39 nuovi casi positivi in regione: 10 sono a Modena

  • Coronavirus, 69 nuovi casi in regione. La metà tra Bologna e Reggio Emilia

  • Nuovo amore per Nicoletta Mantovani, la vedova Pavarotti sposa a settembre

  • Covid, famiglie e imprese dovranno segnalare i rientri dall'estero. Poi quarantena in hotel

  • Assalto al distributore Coop del Grandemilia, colonnine divelte con una ruspa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento