rotate-mobile
Economia

Gruppo GranTerre: bilancio positivo e nuovo AD per consolidare la leadership nel settore agroalimentare

Gruppo GranTerre, leader nel settore salumi e formaggi, conferma bilancio positivo all'Assemblea dei Soci a Modena: ricavi a 1.576 milioni di euro, in crescita del 7,5%, con Maurizio Moscatelli nominato nuovo Amministratore Delegato, sostituendo Giuliano Carletti

Bilancio positivo e cambi al vertice nel segno della continuità per il Gruppo GranTerre, leader nella produzione e commercializzazione di eccellenze italiane (DOP e IGP) dei salumi (Prosciutto di Parma e San Daniele, Salame Cacciatore, Speck Alto Adige, Mortadella Bologna e altri) e dei formaggi stagionati (Parmigiano Reggiano, Grana Padano, Pecorino, Asiago, Piave e altri).

L’Assemblea dei Soci, riunitasi a Modena, ha esaminato e approvato il bilancio consolidato chiuso al 31 dicembre 2023, che prosegue il trend positivo che vede i bilanci di Gruppo in costante crescita, a testimonianza della capacità di creazione di valore.

I Ricavi a 1.576 milioni di euro posizionano il Gruppo saldamente oltre il miliardo e mezzo di fatturato, in crescita del 7,5%, di cui 459 milioni di euro di ricavi dalle vendite sui mercati stranieri, nell’esercizio 2023 il fatturato verso l’estero si è incrementato del 13,3%.

L’Assemblea ha inoltre indicato Ivano Chezzi, già Vicepresidente, come Presidente della Capogruppo, mentre il Presidente uscente, Milo Pacchioni, assume la carica di Vicepresidente, a testimonianza del grande affiatamento tra i soci di Granterre S.p.A., la cooperativa agricola Consorzio Granterre Sca e Unibon S.p.A., finanziaria di riferimento del sistema cooperativo modenese.

Il CdA ha quindi nominato Maurizio Moscatelli, 53 anni, laureato in Economia Aziendale, nuovo Amministratore Delegato, con una scelta interna e di continuità, che premia il lavoro e i risultati ottenuti da Moscatelli in oltre 25 anni spesi all’interno delle società del Gruppo e che lo vedrà nel nuovo ruolo impegnato a consolidare la leadership in Italia e a far crescere ulteriormente GranTerre sui mercati esteri.

Maurizio Moscatelli, fino a ieri Direttore Generale Caseifici Granterre e Coordinatore delle politiche Commerciali e Marketing del Gruppo Granterre, sostituisce Giuliano Carletti, che ha guidato con successo il Gruppo sin dalla sua nascita nel gennaio del 2019 e che, dopo una lunga esperienza in ruoli dirigenziali nella cooperazione, lascia l’Azienda in occasione dell’ingresso in quiescenza. A Carletti va la sentita riconoscenza da parte di tutto il Gruppo.

Maurizio Moscatelli ha dichiarato: “Sono onorato di assumere il ruolo di Amministratore Delegato di GranTerre. Ringrazio infinitamente chi mi ha scelto e chi mi ha preceduto, a Giuliano auguro di cuore il meglio, sicuro che noi tutti potremo sempre contare su di lui. Vorrei ringraziare anche tutti i colleghi perché siamo stati e saremo una grande squadra, rendendo possibile il raggiungimento di risultati straordinari. Insieme abbiamo lavorato duramente per contribuire alla costruzione di quella che è oggi una vera leadership, in un settore estremamente competitivo come è l’agroalimentare italiano. Valorizzazione delle filiere, sostenibilità, qualità, tradizione e innovazione, brand, centralità del cliente e visione internazionale sono le parole chiave che continueranno a guidarci e a cui mi ispirerò anche nel nuovo ruolo”.

Quello di Maurizio Moscatelli è un percorso professionale nato e cresciuto all’interno delle società del Gruppo. Entrato a far parte di Parmareggio Spa (oggi GranTerre Spa) nel 1998, ha quindi ricoperto ruoli di crescente responsabilità in diversi settori, sia amministrativo e finanziario che soprattutto commerciale. Nel 2007 assume l’incarico di Direttore Vendite per l’Italia e l’estero per Parmareggio Spa, di cui dal 2009 diviene Direttore Commerciale & Marketing. Dal 2018 è Coordinatore delle politiche Commerciali e Marketing del Gruppo Granterre e dal 2022 anche Direttore Generale Caseifici Granterre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gruppo GranTerre: bilancio positivo e nuovo AD per consolidare la leadership nel settore agroalimentare

ModenaToday è in caricamento