Giovedì, 23 Settembre 2021
Economia Formigine

«Il comportamento della Firem è censurabile nei modi e nei tempi»

Crisi: dipendenti della ditta di Formigine la trovano vuota per Ferragosto, scatta il presidio. Doveva riaprire il 26 agosto, macchinari e merci portati in Polonia. Il comune critica i vertici aziendali: «Siamo vicini ai lavoratori e alle loro famiglie»

L'ingresso della Firem

Hanno trovato con grande sorpresa l'azienda vuota, senza più macchinari e merci, i quasi 40 dipendenti della Firem, azienda che produce resistenze elettriche a Formigine. In questi giorni l'azienda è chiusa per ferie, ma come segnala la Fiom-Cgil di Modena avrebbe dovuto riaprire il 26 agosto. Risulta invece che i titolari abbiano nel frattempo trasferito tutto in uno stabilimento in Polonia. Una quindicina di lavoratori della Firem, non appena hanno saputo che si stava svuotando la fabbrica, si sono riuniti in presidio permanente dalla tarda serata di ieri mercoledì 14 agosto. Nella notte hanno anche impedito che un ultimo camion carico di materiale lasciasse lo stabilimento. Un tavolo di confronto con la proprietà, attraverso la mediazione di Comune di Formigine e Provincia, sarà avviato tra martedì e mercoledì. '

'Pur in un periodo di forti difficoltà economiche - si legge in una nota del Comune - comportamenti come quelli tenuti dai titolari dell'azienda Firem sono censurabili sia nei modi sia nei tempi. Siamo vicini ai lavoratori e alle loro famiglie, disponibili insieme alle altre istituzioni e alle organizzazioni sindacali, ad avviare un confronto serio e costruttivo''.
(Fonte Ansa)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Il comportamento della Firem è censurabile nei modi e nei tempi»

ModenaToday è in caricamento