"Imparare per crescere" torna il corso di Democenter rivolto alle imprese

Partenza lanciata della stagione dei corsi di alta formazione di Democenter, dall’inizio dell’anno già oltre 100 aziende hanno utilizzato le opportunità offerte

Grazie alla soddisfazione delle imprese è in forte crescita l’offerta di Alta Formazione di Fondazione Democenter. La scelta, definita già lo scorso anno, è di privilegiare le azioni che portano a un ritorno immediato per le aziende: corsi volti a fornire un’iper-specializzazione a chi partecipa, spendibile subito per migliorare prodotti e processi produttivi.
Fondamentale la selezione degli argomenti e dei docenti. I temi sono di strettissima attualità, riferiti a situazioni che tecnici e progettisti si trovano ad affrontare ogni giorno nell’ambito delle proprie attività. I docenti, di conseguenza, vengono scelti per il contributo che possono portare alla crescita delle conoscenze e delle competenze immediatamente utilizzabili in azienda.

Per questo, ad esempio, il seminario di presentazione dello Short Master sulle vibrazioni meccaniche che si è tenuto il 6 febbraio, presso il Tecnopolo di Modena, ha visto la partecipazione di oltre 50 rappresentanti di altrettante aziende dei principali settori industriali dell’Emilia Romagna e delle regioni limitrofe. l corso, che prenderà avvio il prossimo 12 marzo, si propone di trattare i fenomeni vibratori dal punto di vista ingegneristico, cioè fornire metodi e idee utili all’analisi dei fenomeni vibratori allo scopo di mitigarne gli effetti negativi sulle strutture, i sistemi e le persone.  Stesso successo anche per la presentazione dello Short Master sulla progettazione di ingranaggi. Il Corso partirà il prossimo 9 aprile, sempre organizzato da Fondazione Democenter con il sostegno tecnico del Dipartimento di Ingegneria Enzo Ferrari di UNIMORE. 

Il 7 febbraio si è svolta anche la prima giornata dello Short Master sull’introduzione dei robot collaborativi (COBOT) nei processi industriali. Vi partecipano 16 responsabili tecnici e di progettazione di 11 importanti imprese dell’Emilia-Romagna. Tutti parlano delle tecnologie abilitanti e dei casi di successo di Industria 4.0, pochi, invece, si occupano di come sviluppare le competenze necessarie per cogliere a pieno queste opportunità. Durante il corso, che accompagna i partecipanti nel percorso necessario a introdurre una cella robotica collaborativa in azienda, sono previsti diversi momenti applicativi con l’utilizzo di un robot collaborativo in aula.

Infine, nei prossimi giorni, l’inizio di altre due attività di alta formazione: il 19 febbraio prenderà avvio la seconda edizione del corso di base sulle tecnologie di Industria 4.0 realizzato all’interno del Progetto Interreg Central Europe InnoPeer; mentre il 21 febbario, presso il Tecnopolo di Modena, si terrà la presentazione dell’Executive Master per International Welding Engineer, promosso da Fondazione Democenter con il supporto tecnico di Bureau Veritas Italia. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 71 nuovi positivi, di cui 48 asintomatici. A Modena focolaio in un prosciuttificio

  • Covid. Altri 18 contagiati nel focolaio del salumificio di Castelnuovo

  • Contagio. Tre ricoveri a Modena, uno in Terapia Intensiva

  • Frontale nelle campagne di Soliera, muore un ragazzo di 20 anni

  • Contagio, 7 casi nel modenese. Uno è in ospedale

  • Forno rumoroso in centro storico, sequestrati i locali per la produzione

Torna su
ModenaToday è in caricamento