Attività commerciali tra viale Gramsci e la Sacca, nuovi incentivi comunali

Due contributi per quasi 6 mila euro, con circa 12 mila d’investimenti. Ancora disponibili 79 mila euro per riqualificazioni e nuove imprese. Domande entro il 15 ottobre

Altre due attività della zona Nord di Modena, tra viale Gramsci e la Sacca, hanno ottenuto contributi per la riqualificazione a fronte di un investimento complessivo che realizzeranno per circa 12 mila euro. Entrambe hanno partecipato alla prima finestra del bando 2019 del Comune di Modena che sostiene con incentivi economici miglioramenti delle attività esistenti e aperture di nuove attività commerciali nell’ambito del Progetto Periferie (“Ri-generazione e innovazione” per l’area Nord), programma di riqualificazione urbana e sicurezza dell'area nord di Modena.

“La casa di Tita” B&B di via Mameli e lo studio di consulenza psicologica Icap di viale Gramsci, si aggiungono così alle 20 attività esistenti della zona che hanno beneficiato di contributi dai bandi 2017 e 2018, con cui sono state finanziate anche quattro nuove aperture.

Il bando 2019 è ancora aperto, si può partecipare anche alla seconda e ultima finestra che rende ancora disponibili 79 mila euro totali: 34 per riqualificare, 45 per nuove aperture. La scadenza per le domande è il 15 ottobre, alle 12.30. Informazioni e modulistica sono online nella sezione Bandi del sito del Comune di Modena.

La zona interessata, oltre a viale Gramsci e dintorni, è stata estesa nel 2019 anche alla Sacca e a diverse strade dell’area Nord, così da coinvolgere l'intero tessuto economico di un territorio considerato strategico e con potenzialità di sviluppo e opportunità di investimento.

Le proposte dei due nuovi assegnatari di incentivi di questa prima fase 2019 riguardano migliorie diverse: il Bed & Breakfast “La casa di Tita” interverrà sull’isolamento termico interno, e installerà una pompa di calore e climatizzazione ad alto efficientamento energetico, oltre a rinnovare la ricezione di canali satellitari Tv. L’investimento è di circa 4 mila euro, il contributo di quasi 2 mila.

L‘Istituto di consulenza e assistenza psicologica Icap, invece, interverrà sostituendo vetrina e infissi, oltre che l’impianto di condizionamento. Il contributo in questo caso è di circa 4 mila euro per un investimento di circa 8 mila.

Per le riqualificazioni delle attività già insediate, infatti, i contributi del bando valgono per metà delle spese ammissibili, fino a un massimo di 8 mila euro, per investimenti minimi di 3 mila, Iva esclusa. Per le nuove aperture, invece, il bando concede contributi a fondo perduto pari al 50 per cento dell’investimento fino a massimo 15 mila euro erogati all'apertura al pubblico e a seguito della rendicontazione delle spese approvate e sostenute, per un importo minimo di 5 mila euro Iva esclusa.

I contributi totali concessi finora nell’ambito del Progetto Periferie mila euro hanno raggiunto i 185 mila euro, di cui quasi 135 mila per riqualificazioni e oltre 49 mila per nuove attività.

Per informazioni: Servizio Promozione della Città e Turismo - Via Santi 60 - tel. 059 2033601 (e-mail progetti.economici@comune.modena.it).

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morto a soli 37 anni Giuseppe Loschi, medico del Modena Fc

  • Mirandola, in manette il datore di lavoro del 39enne violentato: "Vittima totalmente succube"

  • Muore sulla panchina del parco delle Rimembranze, inutili i soccorsi

  • Benefici delle piante grasse: 5 motivi per cui averle favorisce la salute

  • Carambola fra quattro auto in via Giardini a Formigine, grave un'anziana

  • Cadavere accanto all'auto ribaltata nel bosco, sarebbe la barista scomparsa

Torna su
ModenaToday è in caricamento