rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Economia Ciro Menotti / Viale Virginia Reiter

Presidio dei lavoratori Sicar all'Inps, la trattativa va in porto

Positivo l'esito dell'incontro tra i responsabili degli uffici Inps di viale Reiter e i dipendenti della ecx Sicar di Carpi. Entro la chiusura feriale i lavoratori riceveranno tutto il dovuto

L'incontro con la direzione dell'Inps di Modena, durante il presidio dei lavoratori Sicar ha dato il risultato sperato. Tulle le lavoratrici e i lavoratori della storica azienda metalmeccanica di Carpi chiusa oltre un anno fa riceveranno le loro spettanze dal fondo di garanzia Inps entro la chiusura feriale. Questo è quanto ha assicurato il direttore Dott. Francesco Cimino nel corso dell'incontro tenutosi durante il presidio di questa mattina, in seguito all’acquisizione di ulteriore documentazione che consentirà all’Istituto di imputare correttamente le cifre dovute.

Soddisfazione da parte degli ex dipendenti Sicar presenti al presidio, una quindicina in rappresentanza dei quaranta coinvolti, dalla FIOM CGIL di Carpi e dalla segretria CGIL di Modena. “Ci auguriamo che questa esperienza”- dichiara Angelo Dalle Ave della FIOM CGIL di Carpi-” eviti ad altre persone di vivere le vicissitudini che hanno visto protagonisti le lavoratrici e i lavoratori Sicar. “

Durante l’incontro si è fatto riferimento infatti anche alla situazione di altre aziende tra cui la Crea di Sassuolo per la quale la direzione dell’Inps si è impegnata a riesaminare celermente le posizioni in sospeso. La CGIL ringrazia i cittadini e le istituzioni presenti al presidio per esprimere solidarietà ai lavoratori, tra cui l’Assessore del Comune di Carpi Cesare Galantini.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presidio dei lavoratori Sicar all'Inps, la trattativa va in porto

ModenaToday è in caricamento