rotate-mobile
Economia

Modena, inflazione luglio +0,6% su base tendenziale annua

Nessuna variazione congiunturale rispetto a giugno. Aumentano trasporti e carburanti e calano l’oreficeria e i prodotti alimentari, in particolare la frutta. Crescono i telefonini

Ha fatto registrare una variazione del + 0,6 % su base tendenziale annua, l'indice dei prezzi al consumo per l'intera collettività (Nic), calcolato nel mese di luglio 2013 dal servizio Statistica del Comune di Modena. Nessuna variazione, invece, su base congiunturale rispetto al mese di giugno 2013. In luglio la variazione più sensibile in aumento (+ 1 %) si è registrata alla divisione “Trasporti”. L'aumento significativo è dovuto in particolar modo alla crescita dei prezzi del trasporto aereo passeggeri, del trasporto marittimo e multimodale, dei carburanti per mezzi di trasporto e dei prezzi per l’acquisto di automobili. In controtendenza  si sono riscontrate diminuzioni sul trasporti passeggeri su rotaia e sui ricambi per mezzi di trasporto.

Al contrario, il calo più sensibile (- 1%) si è registrato alla divisione “Alimentari e bevande analcoliche”. La forte diminuzione è dovuta soprattutto ai cali della frutta e degli ortaggi e in misura minore di latte, formaggi e uova. Aumenti, invece, per carni, pesci, olii e grassi, the, cacao, bevande analcoliche e succhi. Altra divisione che marca un netto calo (- 0,8%) è “Altri beni e servizi”, in particolare per il calo dell’oreficeria e delle assicurazioni sui mezzi di trasporto. Nessuna variazione nel mese per le divisioni “Istruzione” e “Servizi sanitari e spese per la salute”.

In crescita (+ 0,5 %) la divisione “Ricreazione, spettacolo e cultura” dove si evidenzia l'aumento (rilevazione nazionale) dei pacchetti vacanza, dei giochi elettronici, degli articoli di cartoleria, dei servizi ricreativi e sportivi, e degli articoli per il giardinaggio. In diminuzione  gli apparecchi fotografici e audiovisivi (anche in questo caso la rilevazione è nazionale). Stesso aumento percentuale (+  0,5%) per la divisione “Comunicazioni”, dove sono cresciuti i prezzi degli apparecchi per telefonia mobile, mentre i servizi per lo stesso tipo di telefonia sono invece calati. Lieve crescita (+ 0,2 %) alla divisione “Abitazione, acqua, elettricità e combustibili”, dove sono in aumento i prodotti per la riparazione e manutenzione della casa, l’energia elettrica (rilevazione Istat), il gasolio da riscaldamento e il combustibile solido. In diminuzione le tariffe del gas di rete.

Aumento dello 0,2 % anche alla divisione “Servizi ricettivi e ristorazione”, dove sono stati registrati in crescita i servizi alloggio comprendenti i bed and breakfast (rilevazione locale), e agriturismo e campeggi (rilevazione nazionale). In diminuzione gli alberghi di Modena. Cresce dello 0,1% la divisione “Bevande alcoliche e tabacchi”, nella quale la diminuzione in generale degli alcolici è in parte compensata dagli aumenti di birre e vini. Identica diminuzione (- 0,1%) si è riscontrata per le divisioni “Abbigliamento e calzature” e “Mobili e servizi per la casa”.  Nel primo caso il calo è relativo alle scarpe da donna, mentre nel secondo sono scesi i prezzi dei grandi apparecchi elettrodomestici e dei piccoli utensili per la casa. In aumento, invece, la cristalleria per la casa e le attrezzature a motore per il giardino. Gli stessi dati mensili sull’inflazione sono elaborati anche per frequenza d'acquisto dei prodotti (divisi tra quelli acquistati più spesso, quelli intermedi e quelli meno). In questa analisi , rispetto al mese di giugno, si registra un - 0,3 % per quelli acquistati ad alta frequenza, + 0,4 % per quelli a media e – 0,1 % per quelli a bassa frequenza di acquisto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Modena, inflazione luglio +0,6% su base tendenziale annua

ModenaToday è in caricamento