rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Economia

Industria 4.0, Rossi investe 30 milioni nei suoi stabilimenti

Obiettivo del gruppo modenes è quello di continuare a crescere all’estero. Nuove macchine utensili e nuove isole di produzione per l’assemblaggio e il montaggio

Continua il progetto di sviluppo di Rossi, azienda di Habasit Group specializzata nella produzione di riduttori, motoriduttori e motori elettrici, che ha stanziato un investimento di 30 milioni di euro per rafforzare la produzione in Italia e proseguire l’espansione nei mercati internazionali. Tra gli obiettivi alla base dell’investimento spicca la volontà di lanciare sul mercato una nuova gamma di prodotti, la cui produzione è prevista, a partire dalla primavera 2022, nel nuovo stabilimento che Rossi sta realizzando a Lecce e che va a sommarsi ai due già esistenti.

Con un impegno finanziario già nel 2021 pari a 10 milioni di euro, sono in corso i lavori per rendere il nuovo centro produttivo adatto alla lavorazione meccanica di precisione: le linee per la mass production dei nuovi prodotti saranno pronte all’inizio del prossimo anno. L’azienda potrà contare su competenze tecnologiche e meccaniche di livello mondiale garantite da un polo industriale capace di creare importanti sinergie tra i tre stabilimenti, per un investimento totale di 30 milioni di euro.

L’investimento è dettato dalle esigenze di mercato che hanno visto crescere la domanda nelle applicazioni e nei settori ai quali Rossi si rivolge, oltre alla volontà di dare attuazione a un piano di espansione commerciale nei mercati internazionali che prevederà anche l’apertura di nuove filiali e un incremento dei distributori.

Rossi ha scelto inoltre di investire 6 milioni di euro nel 2021 e ulteriori 7 milioni di euro già pianificati nel 2022 per il miglioramento del modello produttivo interno negli impianti di Modena e Ganaceto, con l’obiettivo di installare nuove macchine utensili e nuove isole di produzione per l’assemblaggio e il montaggio in ottica Industry 4.0.

Abbiamo strutturato un piano di internazionalizzazione che parte dal rafforzamento degli stabilimenti produttivi italiani. Intendiamo offrire ai nostri clienti una nuova gamma di prodotti, oltre ad efficientare le nostre linee con l’obiettivo di continuare a crescere nei mercati internazionali: l’aumento della domanda ci ha stimolato a migliorare la nostra presenza e i nostri servizi, mantenendo sempre alta la qualità dei prodotti”, ha dichiarato Marco Poli, Chief Sales & Marketing Officer.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Industria 4.0, Rossi investe 30 milioni nei suoi stabilimenti

ModenaToday è in caricamento