rotate-mobile
Economia Fiorano Modenese

Fiorano, Marazzi investe altri 30 milioni di euro sul distretto ceramico

Si tratta di un intervento finalizzato all'acquisto e alla messa in opera di nuovi impianti e macchinari, al raddoppio della capacità produttiva del sito, che passerà dagli attuali 4 a 9 milioni di metri quadrati di gres porcellanato

Un nuovo investimento per l'ampliamento e lo sviluppo dello stabilimento di Fiorano Modenese. Lo ha deciso Marazzi, nota azienda della piastrella, portando così a oltre 60 milioni di euro gli investimenti nel distretto. Si tratta di un intervento da 30 milioni destinati all'acquisto e alla messa in opera di nuovi impianti e macchinari, al raddoppio della capacità produttiva del sito, che passerà dagli attuali 4 a 9 milioni di metri quadrati di gres porcellanato. Lo stabilimento a regime avrà nuove linee produttive ad alta automazione con l'implementazione di presse, forni e una serie di tecnologie digitali all'avanguardia per la decorazione, colorazione, rettifica e squadratura del prodotto ceramico. Le nuove linee saranno dedicate alla produzione di grès porcellanato. L'intervento, la cui durata è prevista in 18 mesi, sarà fatto senza fermare la produzione all'interno del sito e porterà all'avvio del primo forno entro luglio 2014. Felice per questo investimento il sindaco di Fiorano Modenese, Claudio Pistoni: “È una notizia molto positiva e importante per Fiorano e per il distretto, una iniezione di ottimismo per guardare al futuro”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiorano, Marazzi investe altri 30 milioni di euro sul distretto ceramico

ModenaToday è in caricamento