rotate-mobile
Economia

Lavoratori in gabbia, la nuova campagna contro le aperture festive del commercio

La festa non si vende, campagna Filcams/Cgil per la regolamentazione delle aperture festive e domenicali. A Modena sciopero commercio per pasqua e pasquetta

“La Festa non si vende” è lo slogan del sindacato Filcams/Cgil contro la liberalizzazione degli orari commerciali voluta dal Salva Italia 2011 e il peggioramento delle condizioni di lavoro dei lavoratori del commercio e degli addetti alle attività svolte all’interno dei centri commerciali, a causa delle aperture domenicali e festive. Una campagna che fa da sfondo agli scioperi già proclamati a partire dal giorno di Pasquetta.

La campagna intende anche sensibilizzare i consumatori e sostenere le iniziative della European Sunday Alliance che sta partecipando alla consultazione della Commissione Europea per far approvare direttive europee che restituiscano il giusto valore alle domeniche e alle festività. 
La campagna “La festa non si vede” parte con il volantino (vedi foto) che contesta le aperture di Pasqua e Pasquetta. Infatti, per queste due giornate i sindacati modenesi Filcams-Fisacat-Uiltcus hanno proclamato sciopero. 

L’obbiettivo è anche quello di far pressione affinché si torni ad una legge che riconsegni alle istituzioni locali la possibilità di regolamentare le aperture attraverso il confronto con le associazioni di rappresentanza.  Infatti, la proposta di legge sugli orari del commercio oggi in Parlamento, non soddisfa le richieste dei sindacati poiché, pur definendo l’obbligo di rispettare la chiusura per 6 festività annue, di fatto non è vincolante per le imprese che restano libere di aprire quando vogliono, senza rispettare una regolamentazione concertata.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoratori in gabbia, la nuova campagna contro le aperture festive del commercio

ModenaToday è in caricamento