rotate-mobile
Domenica, 27 Novembre 2022
Economia

Lambrusco Cleto Chiarli: tutti i vini da premio

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

Lambrusco del Fondatore, Vigneto Cialdini e Vecchia Modena Premium: le tre punte di diamante dell'azienda emiliana fanno anche quest'anno incetta di premi italiani e internazionali.

Due grandi declinazioni di Lambrusco di Sorbara in purezza,"Vecchia Modena" Premium, il contemporaneo fermentato in "cuve close" utilizzando solo il dolce naturale già presente nell'uva pigiata, e Lambrusco del "Fondatore", prodotto da oltre 150 anni da Chiarli con la fermentazione in bottiglia - metodo ancestrale senza la sboccatura e con un residuo di lieviti quasi impercettibile sul fondo, e un'elegante e rigorosa interpretazione di Lambrusco Grasparossa,"Vigneto Cialdini". Sono i tre gioielli dell'enologia emiliana firmati Cleto Chiarli Tenute Agricole che anche quest'anno ottengono i più importanti premi e riconoscimenti della critica.

Dai Tre Bicchieri del Gambero Rosso ai Cinque Grappoli della Guida Bibenda Fis per "Vecchia Modena" Premium ai lusinghieri punteggi sulla Guida Essenziale ai Vini d'Italia di Daniele Cernilli - 90/100 per il "Fondatore", che rientra nella classifica dei migliori vini d'Italia per rapporto qualità/prezzo, 87/100 per il "Premium", 82/100 per il "Cialdini". A questi si aggiungono i tre premi assegnati dalla guida di Slow Food, Slow Wine: due per i migliori vini quotidiani, "Fondatore" e "Vigneto Cialdini", e uno per la qualità media globale dell'intera produzione Cleto Chiarli.

I riconoscimenti prestigiosi non arrivano però solo dall'Italia: l'autorevole rivista americana Wine Spectator assegna infatti punteggi di tutto rispetto ai Lambrusco Cleto Chiarli: 88/100 per il Fondatore, 87/100 per "Vecchia Modena" Premium e 87/100 per "Vigneto Cialdini".

"Da ormai sei anni consecutivi" commenta Anselmo Chiarli, titolare assieme al fratello Mauro dell'Azienda "i nostri Lambrusco sono inseriti nella rosa delle eccellenze vinicole italiane delle guide più autorevoli e questo non può che riempirci di orgoglio e accrescere la nostra responsabilità ma anche l'entusiasmo che mettiamo nella valorizzazione della formidabile famiglia di vitigni che è il Lambrusco."

Cleto Chiarli Tenute Agricole (www.chiarli.it) è il coronamento di una storia d'imprenditoria vinicola iniziata nel lontano 1860 quando, nell'anno dell'Unità d'Italia, Cleto Chiarli -trisavolo dei fratelli Anselmo e Mauro che oggi rappresentano la quarta generazione alla guida dell'azienda - avvia per primo a Modena la produzione di Lambrusco segnando il fortunato inizio di quella che è poi diventata l'attività della famiglia per il futuro a venire. Oggi l'azienda, con sede a Castelvetro nella Tenuta Cialdini, rappresenta sotto l'egida del capostipite un importante polo produttivo oltre ad essere luogo di ricerca, valorizzazione e promozione della migliore cultura vinicola emiliana.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lambrusco Cleto Chiarli: tutti i vini da premio

ModenaToday è in caricamento