rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Economia

Le Poste annunciano 87 licenziamenti, l'ira della Cisl

Lo ha annunciato la Cisl di Modena: "Riorganizzazione dall'impatto devastante sul territorio: se non dovessero intervenire modifiche, saremo costretti a mobilitare i lavoratori"

Un'eccedenza di 87 addetti tra Modena e provincia e la riduzione di 73 zone di recapito. Questa la comunicazione delle Poste Italiane riportata dalla Cisl in un comunicato stampa diffuso nella mattinata di oggi, venerdì 20 aprile: "L'impatto di questa riorganizzazione, calata dall'alto ad appena due anni di distanza dall'ultima, sarebbe devastante sul nostro territorio - afferma il segretario provinciale della Slp-Cisl Modena, Antonio Buongiovanni - Un taglio così pesante metterebbe seriamente in discussione la sostenibilità del servizio di recapito, già oggi non più adeguato alle esigenze di una realtà come Modena. In questo disegno di Poste Italiane rileviamo l'ennesima razionalizzazione dei costi, effettuata sempre e solo in maniera orizzontale, si tratta di un atteggiamento miope rispetto alle realtà territoriali. Se nel confronto che apriremo presto con l'azienda non dovessero intervenire modifiche, saremo costretti a mobilitare i lavoratori".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le Poste annunciano 87 licenziamenti, l'ira della Cisl

ModenaToday è in caricamento