rotate-mobile
Economia

"Linea Verde", aceto balsamico tradizionale: si muovono i consorzi?

Consorzi contrariati per la mancata distinzione tra le certificazioni Dop-Igp e le diverse imprecisioni mostrate in tv: nel mirino delle critiche l'Acetaia Giusti coinvolta nel servizio di "Linea Verde"

Nessun accenno ai controlli, nessuna citazione per le certificiazioni Dop e Igp e relativa distinzione, immagini che paiono più uno spot pubblicitario che un reale approfondimento. Non c'è ancora l'ufficialità, ma sono questi i motivi per cui a breve il Consorzio di Tutela dell'Aceto Balsamico Tradizionale di Modena potrebbe muoversi per fare chiarezza su quanto andato in onda domenica sul programma tv "Linea Verde" in una puntata interamente dedicata a Modena: un segmento della trasmissione, infatti, è stato dedicato all'"oro nero" di Modena con una visita della troupe Rai nei locali del Gran Deposito Aceto Balsamico Giuseppe Giusti.

ACCUSE - È stato proprio questo momento di "approfondimento" a finire al centro delle critiche: Claudio Stefano Giusti, intervistato dalla conduttrice di "Linea Verde" Eleonora Daniele, si sarebbe fatto portavoce del solo Aceto Balsamico Tradizionale di Modena Dop senza distinguerlo dall'Aceto Balsamico Igp, vero core-business dell'azienda. È lungo e complesso il cahiers de doléances su quanto mostrato in televisione: annotazioni a gesso sui barili dei Prelievi e Rincalzi in date completamente al di fuori dai tempi di processo tradizionali e naturali, linee di imbottigliamento estranee alla linea certificata del Consorzio e abilitata a imbottigliare il prodotto Dop nella esclusiva bottiglina da 100 ml disegnata da Giugiaro e registrata nel disciplinare Dop approvato dal Ministero Italiano delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali a tutela del Tradizionale. Queste le imprecisioni ravvisate dai consorziati nel visionare il servizio che viene accusato di approssimazione nei confronti dei prodotti modenesi e di essere stato presentato quasi come uno spot ingannevole nei confronti dei consumatori e sleale verso gli altri produttori Igp.

GIUSTI - Qual è la posizione dell'azienda al centro delle critiche in merito al servizio andato in onda su "Linea Verde"? Contattato telefonicamente, il Gran Deposito Aceto Balsamico Giuseppe Giusti non ha alzato la cornetta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Linea Verde", aceto balsamico tradizionale: si muovono i consorzi?

ModenaToday è in caricamento