Marketing e promozione turistica digitale: il bando per la ripresa dell’attrattività turistica

Dal Comune un bando da 65 mila euro per la progettazione e realizzazione di un piano marketing digitale finalizzato alla ripresa dell'attrattività turistica di Modena e del territorio

Dopo le oltre 600 mila visualizzazioni per il Motor Valley Fest versione digitale registrate nello scorso fine settimana, il Comune di Modena lancia una nuova strategia per progettare e realizzare un vero e proprio piano di marketing digitale 2020/2021 finalizzato alla promozione e alla ripresa dell'attrattività turistica della città e del territorio.

L’obiettivo è quello di ripartire alla grande dopo il lockdown che ha bloccato il turismo. Nel 2019 Modena, prima dell’emergenza sanitaria, aveva superato il suo record con oltre 700 mila turisti in un anno, dato che nelle classifiche regionali mette la provincia modenese dopo soltanto la riviera romagnola e Bologna.

Attraverso il bando, che può contare su un budget di 65 mila euro più Iva (parte per il 2020 e parte per il 2021), il Comune chiede di ideare e realizzare un piano che attraverso il web dovrà promuovere la città di Modena e il territorio provinciale nel mercato turistico italiano, rilanciando la destinazione dopo la crisi provocata dall’emergenza sanitaria, con la capacità di “raccontare il territorio” evidenziando gli elementi di autenticità delle tradizioni e tipicità delle eccellenze turistiche.

In questa direzione si dovrà sviluppare una strategia di comunicazione capace di valorizzare le eccellenze del territorio in relazione all'evoluzione della nuova domanda turistica: dalle bellezze storico architettoniche al paesaggio, dal sito Unesco di piazza Grande ai Musei e le mostre, alle esposizioni di fotografia e arte contemporanea (Fmav e Ago); dai prodotti tipici al Mercato Albinelli, dalla cultura enogastronomica al gusto per il buon vivere e le tradizioni, dai motori ai percorsi nella natura e alla montagna, dai castelli al Belcanto, con una grande varietà di esperienze possibili.

“L’emergenza sanitaria ci ha spinti a rafforzare il nostro impegno nell’ambito delle nuove tecnologie digitali di comunicazione – spiega Ludovica Carla Ferrari, assessora a Smart city, Promozione della città e Turismo – e la scelta del Motor Valley Fest in edizione digitale si è rivelata vincente e capace di mantenere il ruolo di Modena capitale dell’automotive nelle agende di media, operatori e appassionati. Con questo nuovo bando puntiamo ancora sul digitale – prosegue Ferrari – investendo da subito sulla ripartenza del settore, all’insegna del coordinamento con la Regione, sulla base di una progettualità condivisa con gli operatori, per metterci in condizione di accogliere turisti già nei prossimi mesi”.

Il piano di marketing digitale dovrà contenere indicazioni su strategia di comunicazione, modello di pianificazione della campagna e dei media, ideazione creativa, organizzazione, team, coordinamento. E dovranno essere previsti strumenti di pubblicità display, campagne di social media marketing e social media advertising, geolocalizzati su aree in ambito nazionale, in particolare Emilia-Romagna, Lombardia, Toscana, Veneto, Piemonte (città capoluogo e centri più importanti e ben collegati a Modena anche con treno), profilati secondo gli interessi dei segmenti turistici individuati, che generino brand awarness verso la città e il territorio e traffico qualificato verso il portale istituzionale del turismo modenese.

Lo studio dei flussi turistici evidenzia come Modena sia, in momenti di flusso turistico ordinario, una meta interessante ed appetibile per diverse tipologie di viaggiatori identificabili in base all’interesse prioritario e alla motivazione del viaggio. Si può quindi parlare di “turista culturale” attirato dal sito Unesco, dai castelli o dalla storia del Ducato Estense, che vede Modena anche come base per esplorare altre mete provinciali e regionali data la posizione centrale; di “turista food & lifestyle” che ama conoscere prodotti tipici, tradizioni e sperimentare i gusti del territorio molto noto per la grande concentrazione di prodotti Dop e Igp; “turista motorvalley” amante delle auto e moto attirato dalla grande concentrazione di imprese, musei, circuiti e collezioni private di auto d’epoca della zona; “turista bleisure” che unisce viaggio d’affari alla scoperta del territorio; “turista in famiglia/piccoli gruppi”; “turista della musica” ispirato dall’immagine e dal ricordo di Luciano Pavarotti; “turista interessato a natura, benessere e sport”.

Il bando è pubblicato su Mepa (Mercato elettronico della Pubblica Amministrazione). Ulteriori informazioni complementari possono essere richieste all'indirizzo di posta elettronica certificata del Servizio Servizio Promozione della città e turismo cultura@cert.comune.modena.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna in zona gialla da domenica: Bonaccini: "No al coprifuoco natalizio"

  • Bonaccini annuncia: "Torneremo zona gialla, ma fra una settimana"

  • Nuova ordinanza regionale, riaprono i negozi di piccole e medie dimensioni

  • Coronavirus, casi stabili in regione. A Modena un nuovo picco

  • Coronavirus, scendono i casi attivi e i ricoveri in regione. Modena conferma il calo

  • Coronavirus. In regione il 13,8% dei tamponi è positivo. Modena resta la peggiore per nuovi contagi

Torna su
ModenaToday è in caricamento