rotate-mobile
Economia Mirandola

Bellco Mirandola, l'azienda passa alla multinazionale Medtronic

L'azienda biomedicale è stata ceduta da Charme Capital Partners a un nuovo colosso multinazionale del settore. Soddisfazione del sindaco Benatti: "Alla nuova proprietà chiediamo dialogo con sindacati e maestranze"

Ancora un cambio di proprietà per la Bellco, azienda biomedicale tra le più importanto del distretto della Bassa modenese. La multinazionale delle tecnologie mediche Medtronic ha infatti acquisito Bellco attraverso un’operazione di cui non sono stati resi noti i termini.

Bellco era entrata a far parte di Charme Capital Partners, nel 2012, attraverso il suo fondo Charme II, fondato da Luca e Matteo di Montezemolo. “L’acquisizione di una importante azienda quale Bellco, tra i simboli dell’eccellenza italiana del polo tecnologico di Mirandola, testimonia quanto Medtronic continui a credere nel nostro Paese”, osserva Luciano Frattini. Quella di Medtronic, un gruppo che impiega più di 85mila persone e rende disponibili le sue terapie in 160 paesi, “penso sia un’ottima occasione – aggiunge Matteo di Montezemolo – per il team Bellco e per pazienti affetti da insufficienza renale in fase terminale di tutto il mondo”.

Soddisfazione del Sindaco di Mirandola, Maino Benatti: “Le imprese biomedicali – dice il Sindaco – devono misurarsi ogni giorno con l’innovazione, il mercato e le dinamiche internazionali. Dopo la crisi del 2007, che in parte perdura, e il terremoto del 2012, il distretto, che poteva collassare, ha invece ripreso con forza la produzione e l’esportazione. Anche l’acquisizione della Bellco da parte della Medtronic deve essere l’occasione per dare competitività e forza al distretto di Mirandola. La Regione e gli enti locali hanno lavorato in questi anni per contribuire alla crescita con scelte strategiche e importanti risorse e per favorire la capacità delle imprese a confrontarsi con l’innovazione (cito, tra tutti, gli interventi per il Tecnopolo, l’Its, il master universitario, l’incubatore d’impresa). Alla nuova proprietà – conclude Benatti – chiediamo di riprendere il dialogo con i sindacati e le maestranze e di costruire assieme una prospettiva di sviluppo per la Bellco. Le istituzioni, come sempre, sono disponibili al confronto”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bellco Mirandola, l'azienda passa alla multinazionale Medtronic

ModenaToday è in caricamento