rotate-mobile
Economia

Meter Italia presenta il bilancio 2015 in occasione dell’open day

L'azienda di Concordia , specializzata nella produzione di sistemi di misura del gas smart elettronici per uso industriale e civile, si conferma protagonista sul mercato nazionale

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

Il nuovo assetto societario e organizzativo - che vede la proprietà assestarsi con una compagine azionaria del 54% a Cpl, 27% a Società Cooperativa Bilanciai e 19 % a Cooperare, società di partecipazione del sistema cooperativo lega coop - ed la sintesi dei dati economici , sono quanto è stato presentato ai dipendenti di Città di Castello giunti per l'occasione nella sede produttiva di Campogalliano in riunione con il gruppo locale, dal Presidente Roberto Vezzelli di recente nomina, nel corso dell'annuale relazione di gestione.

Il 2015 si è chiuso con i ricavi di vendita in aumento dell'82% (51.419780,00 €) rispetto all'anno precedente. L'aumento dei ricavi è il riflesso dei nuovi assetti aziendali e di un'importante crescita sul mercato italiano, con l'acquisizione di commesse strategiche. Determinanti al conseguimento del risultato il lavoro di squadra del personale di Campogalliano e di Città di Castello che ha affiancato e supportato la forza vendita e gli importanti investimenti nell'innovazione, attraverso attività di ricerca e sviluppo realizzate dal laboratorio interno di ricerca e collaudo presso la sede di Campogalliano, che hanno permesso la progettazione e produzione di prodotti innovativi per meglio affrontare le sfide del mercato globale. L'utile di esercizio nel progetto di bilancio che sarà presentato all'assemblea dei soci il 20 maggio venturo presenta una ipotesi di incremento di sicuro interesse assestandosi sui tre milioni di €

Nel corso della comunicazioni presentate sono emersi dettagli dei processi produttivi e organizzativi pianificati e ora avviati che riguardano diversi aspetti della gestione e sviluppo dell'impresa. Si è oltremodo sottolineata l'importanza strategica del budget per l'anno 2016 che non si limita a proporre nuove sfide di crescita, ma rappresenta un veicolo privilegiato attraverso il quale trasmettere i messaggi di indirizzo delle politiche aziendali a tutti i livelli della complessa struttura organizzativa di Meter Italia.

Il secondo passaggio considerato determinante è l'incremento della produttività pro capite raggiunto grazie all'assestamento migliorativo della struttura organizzativa, nonché dalla sua riqualificazione anche con l'apporto di nuove professionalità a ricoprire la funzione amministrativa e finanziaria. Il quadro di cambiamento si completa con nomine all'interno della direzione, del consiglio e con stabilizzazioni contrattuali di personale precedentemente con contratto di somministrazione.

«Abbiamo affrontato problematiche legate alla definizione del migliore assetto societario e di una governance forte che rispecchiasse i valori e le potenzialità delle tre aziende che hanno dato vita a Meter Italia, cioè Cpl, Società Cooperativa Bilanciai e Cooperare», spiega Vezzelli, «ma i risultati ottenuti sul mercato italiano ci hanno spronato a trovare un costante bilanciamento tra le diverse componenti della società. Il comune impegno, la grande professionalità e i valori di fondo condivisi ci permettono di guardare con ottimismo al 2016. La nostra capacità di innovazione garantita da costanti attività di ricerca e la qualità dei nostri prodotti sono punti di forza che vogliamo aumentare sfruttando a pieno i vantaggi competitivi per soddisfare gli utilizzatori e i clienti acquisiti ma anche per creare nuovi mercati in Italia e soprattutto all'estero, consolidando la posizione di leadership conquistata da Meter Italia».

Meter Italia nasce nel giugno 2014 dall'incontro di tre player dei settori della misura e del gas: Società Cooperativa Bilanciai, produttore a livello mondiale di sistemi di pesatura, da quella industriale a quella analitica, Sacofgas Spa dal 1927 leader nella produzione dei misuratori gas meccanici domestici e industriali e Cpl Concordia, Gruppo cooperativo multiutility, big player dei servizi per la distribuzione del gas. Dal 2016 Sacofgas ha ceduto le sue quote a Cooperare, società di partecipazione del sistema cooperativo lega coop, e la proprietà si è assestata con il 54% a Cpl, il 27% a Società Cooperativa Bilanciai e il 19 % a Cooperare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meter Italia presenta il bilancio 2015 in occasione dell’open day

ModenaToday è in caricamento