rotate-mobile
Economia Mirandola

Mirandola: approvato il protocollo “Affitto casa garantito”

Il provvedimento fa coincidere le esigenze degli affittuari con quelle dei proprietari: a fronte di un canone decisamente inferiore ai prezzi di mercato, il Comune e Acer sono garanti in caso di morosità. Sabato incontro presso la locale sede ASPPI per illustrare la misura ai cittadini

Anche a Mirandola entra in vigore un provvedimento che aiuta le famiglie in difficoltà a sostenere i costi dell’affitto, garantendo nel contempo i proprietari dai rischi della morosità, purtroppo sempre più frequenti. L’intervento, ribattezzato Affitto Casa Garantito, prevede che i proprietari aderenti mettano a disposizione il loro immobile ad un prezzo di locazione ribassato del 17,5% rispetto al Canone Concordato. A fronte di un affitto a prezzi decisamente convenienti rispetto alla media di mercato, il Comune e ACER garantiscono in caso di morosità sui canoni di locazione, di eventuali spese condominiali non pagate od oneri legali in caso di sfratti o contenziosi. Gli immobili messi a disposizione del Protocollo verranno assegnati dall’Amministrazione locale ai cittadini iscritti ad una apposita lista, predisposta sulla base di precisi criteri di ammissibilità. La misura prevede un tetto di risarcimento per i proprietari pari a 6 mila euro, di cui massimo mille destinati alle
spese legali.

“Sulla base del positivo esempio offerto dall’Agenzia Casa di Modena e Carpi, anche il Comune di Mirandola ha accolto la proposta di ASPPI varando l’importante intervento”, afferma con soddisfazione Gabriele Marchetti, responsabile di zona dell’Associazione che rappresenta la piccola e media proprietà immobiliare.

Il protocollo si pone l’obiettivo di favorire il rientro dei numerosi mirandolesi che ancora, a seguito del sisma, vivono nei moduli abitativi temporanei. Ma non solo: offre infatti una soluzione concreta alle giovani coppie, alle famiglie meno abbienti e ai separati, spesso in difficoltà oggettiva a far fronte da soli alle spese dell’affitto. Sabato 21 giugno alle ore 10.30 presso la sede ASPPI di Mirandola, in via Smerieri 22, si terrà un incontro pubblico aperto alla cittadinanza per illustrare questa ed altre misure a sostegno dell’emergenza casa. All’incontro interverranno il rieletto Sindaco di Mirandola Maino Benatti ed il Presidente provinciale ASPPI Giovanni Guazzaloca.

“ASPPI sarà l’interfaccia fra il Comune e i propri associati, per assicurare ad essi assistenza nella stipula dei contratti, nella registrazione e nella successiva gestione delle pratiche”, conclude Marchetti. Il protocollo di Mirandola farà da apripista anche ad altri progetti analoghi in via di definizione in diversi Comuni dell’area nord, che hanno già ricevuto parare positivo e a breve entreranno in fase attuativa.go privo oltretutto di qualsiasi motivazione – concludono Bernini e Paderno - lascia più di un dubbio sul non aver nulla da nascondere da parte di chi gestisce lo stabulario”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mirandola: approvato il protocollo “Affitto casa garantito”

ModenaToday è in caricamento