rotate-mobile
Mercoledì, 30 Novembre 2022
Economia Carpi

Torna Moda Makers: una 14° edizione con sei new entry tra le aziende espositrici

La fiera internazionale delle PMI del Made in Italy prenderà il via dall’8 al 10 novembre a ModenaFiere, con le Collezioni Autunno/Inverno 2023/2024

Mostrare la moda che verrà ai compratori di tutto il mondo: questo l’obiettivo di Moda Makers, la cui 14^ edizionedall’8 al 10 novembre a ModenaFiere, sarà infatti dedicata alle Collezioni Autunno/Inverno 2023/2024.

Moda Makers è la fiera internazionale dedicata alle PMI produttrici del fashion Made in Italy, rivolta agli operatori professionali dell’abbigliamento quali grossisti, distributori, centri di acquisto e dettaglianti che hanno intenzione di sviluppare linee di abbigliamento a marchio proprio.

Si tratta infatti di un evento unico nel suo genere in Italia, che ospita le PMI produttrici di capi finiti di abbigliamento femminile quali maglieria, confezione, capispalla e accessori. A esporre le proprie Collezioni sono le imprese italiane che producono sia per conto terzi - applicando alle proprie creazioni il brand del cliente (white label) o su indicazioni specifiche del committente (private label) – che con prodotti a marchio proprio.

Quest’anno saranno 27 le aziende partecipanticon 6 imprese che partecipano per la prima volta alla manifestazione, confermando che, attraendo realtà da tutta Italia, l’interesse per la fiera travalica la dimensione del Distretto.

Un interesse e una volontà di partecipare non scontati, dopo tre anni di pandemia, a cui si sono aggiunte la crisi Ucraina, il rincaro delle materie prime e soprattutto quello dei costi dell’energia: nonostante tutte queste difficoltà, decine di aziende continuano a credere nella vetrina offerta da Moda Makers.

Moda Makers_Edizione maggio 2022_(PH Giulia Mantovani) (3)

Per i buyers provenienti da ogni parte del mondo  Moda Makers rappresenta la possibilità di toccare con mano le migliaia di creazioni proposte da numerose aziende riunite in un unico luogo, ottimizzando così tempo e risorse: proposte moda che rappresentano una sintesi perfetta della cura ‘artigianale’ del dettaglio, tipica della tradizione delle piccole e medie imprese, capaci però anche di innovarsi, attraverso la ricerca continua sulle nuove tendenze così come l’attenzione all’innovazione dei materiali e alla sostenibilità della produzione.

Come già nella scorsa edizione, accanto alle giornate tra gli stand e i corridoi della fiera, Moda Makers non rinuncia a un evento glamour, il Moda Makers Fashion Party, che si terrà a Carpipresso il Mercato Coperto al civico 53 di piazzale Ramazzini, nella prima giornata della manifestazione, martedì 8 novembre, dalle ore 19.00 alle 22.00. Un party su invito, promosso da Carpi Fashion System e Unione delle Terre d’Argine, e realizzato da SGP Grandi Eventi, che ha lo scopo di mostrare ai visitatori di Moda Makers le eccellenze del territorio, oltre naturalmente a sottolineare il forte legame della manifestazione con il Distretto del tessile-abbigliamento di Carpi. L’allestimento della serata – che si svolgerà nella location in cui è allestita la Mostra PUG - Territorio Arte Cultura organizzata dal Comune di Carpi e Unione delle Terre d'Argine a cura di Associazione Culturale AppenAppena - Aps e Concentrico Art in cui sono presenti anche le installazioni di Alex Doricie le opere di Andrea Saltini - è realizzato da Ivana Sica, e sarà ispirato alle tendenze moda per l’Autunno/Inverno 2023/24, dettate dalla Textile & Trend Consultant, Emanuela Contini, e al quale faranno riferimento alcuni pannelli realizzati dallo stesso Saltini insieme agli studenti delle classi moda dell’Istituto Vallauri. Saranno inoltre presenti alcuni capi dello stilista Giancarlo Marras. Il catering dell’evento è stato affidato a Marcello Ferrarini, che creerà proposte food in linea con i colori delle tendenze moda.

Le aziende partecipanti a Moda Makers sono: Mabal, Cocoba Fashion House, Donne Da Sogno, Pour Moi, Pioneer, Incontro, Vezzo, The Companies Of James International, Depipan Pel, Maglieria Paola Davoli, Buchiccio Antonietta, Gil, Denis, Goldme, Walmode, Il Trifoglio, Acquamarine, New Terconf, Elizabeth Luz, Confezioni Gigi's, Io e Te Maglierie, Officina Italia, Emmegi 2, Noir, Grandi Francesco, Piu', Trizeta.

Questo il commento dei promotori: “Quel che ci preme sottolineare – spiegano – è la straordinarietà della congiuntura per tutto il comparto moda. Un settore che, dopo aver subito i contraccolpi fortissimi della pandemia, ora si trova a dover fronteggiare nuove incognite e difficoltà, come i costi di materie prime ed energia. Per questo vogliamo ribadire con forza come la presenta delle aziende a questa edizione di Moda Makers non sia per nulla scontata: significa che, pur nelle difficoltà, decide di imprenditrici e imprenditori continuano a credere sia nella propria professionalità, che nelle opportunità fornite dalla fiera, che nella voglia del mondo di proporre alle persone capi frutto della creatività e della qualità del saper fare italiano. Tutti noi partner della manifestazione continueremo a sostenere convintamente Moda Makers: lo dobbiamo al coraggio e alla determinazione delle aziende che continuano con professionalità e fermezza. Sappiano che possono contare sul nostro sostegno”.

Moda Makers è organizzata da ModenaFiere, in collaborazione con il Consorzio Expo Modena, e promossa dal progetto Carpi Fashion System, di cui fanno parte CNALAPAM-ConfartigianatoConfindustria EmiliaCamera di Commercio di ModenaFondazione CR CarpiComune di Carpi, Fondazione Democenter-SIPE e ForModena.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna Moda Makers: una 14° edizione con sei new entry tra le aziende espositrici

ModenaToday è in caricamento