rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Economia San Faustino

Modello 730 anti-crisi, Cisl invita a fare dichiarazione entro il 30 settembre

"Se il contribuente ha comunicato il proprio codice Iban, l’Agenzia delle Entrate effettuerà il rimborso a dicembre 2013 con accredito in c/c bancario o postale"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

Sono alcune migliaia i contribuenti modenesi che possono usufruire del modello 730 “anti crisi” per recuperare rapidamente un credito d’imposta. Lo comunica il Caf – centro assistenza fiscale – della Cisl di Modena, che invita i cittadini interessati a rivolgersi ai suoi uffici entro il 30 settembre. «L’agevolazione è contenuta nel cosiddetto “decreto del fare” del 21 giugno scorso, il quale prevede l’estensione della platea dei modelli 730 ai contribuenti che, a oggi, non hanno un sostituto d’imposta – spiega il responsabile provinciale del Caf-Cisl, Franco Saracino – Se presentano la dichiarazione, riceveranno subito i rimborsi dell’imposta a credito a cura dell’Agenzia delle Entrate La norma andrà a regime con le dichiarazioni del 2014, ma già da quest’anno si può usufruire di questa opportunità presentando il modello 730 in alternativa al modello Unico». Possono presentare il modello 730 “anti crisi” coloro che non hanno un sostituto d’imposta tenuto a effettuare il conguaglio; le colf e badanti, per esempio, possono usufruire di questa opportunità, oppure i contribuenti che hanno cessato il rapporto di lavoro e non hanno trovato un nuovo impiego. L’altra condizione è che abbiano conseguito nel 2012 un reddito da lavoro dipendente o a esso assimilato (sono compresi i compensi da lavoratori soci di cooperative, le borse di studio, le collaborazioni (co.co.pro), gli assegni periodici al coniuge). Dalla liquidazione della dichiarazione deve risultare come risultato finale un credito. «Se il contribuente ha comunicato il proprio codice Iban, l’Agenzia delle Entrate effettuerà il rimborso a dicembre 2013 con accredito in c/c bancario o postale – avverte Saracino – Altrimenti il rimborso arriverà nei primi mesi del 2014 con vaglia postale per i rimborsi fino a mille euro, oppure a giugno 2014 con mandato in Banca d’Italia per importi superiori ai mille euro». Coloro che quest’anno hanno già presentato il modello Unico 2013 presso il Caf-Cisl di Modena o altrove possono richiedere l’annullamento della dichiarazione, a condizione che non sia stata già trasmessa all’Agenzia delle Entrate (il termine per la trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate è il 30 settembre).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Modello 730 anti-crisi, Cisl invita a fare dichiarazione entro il 30 settembre

ModenaToday è in caricamento