rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Economia

Lavoro: scoperti 1300 assunti in nero e 181 imprese irregolari

Un bilancio fortemente negativo per la provincia modenese è stato presentato dalla Dtl: su 1.768 aziende, 853 hanno evidenziato illeciti di natura amministrativa. Recuperati 4 milioni di contributi evasi

Sono dati drammatici quelli presentati oggi dalla Direzione Territoriale del Lavoro di Modena sull'attività svolta nell'anno appena concluso:  nel 2011, su 1.768 aziende, nel 48% dei casi (853) sono stati riscontrati illeciti di natura amministrativa in merito alla gestione del personale. I lavoratori interessati dalle irregolarità rilevate sono stati 2.672, di cui 1.297 completamente sconosciuti alla pubblica amministrazione, ovvero privi di ogni minima copertura sia previdenziale, per quanto attiene ai contributi pensionistici, che assicurativa, prevista in caso di
infortunio sul lavoro.

IRREGOLARI - Uno strumento di particolare rilievo nella lotta al lavoro nero è rappresentato dal potere, posto dalla legge nelle mani del personale ispettivo del ministero del Lavoro, di sospendere l'attività imprenditoriale, fino al ripristino della legalità, in tutti i settori economici, qualora vengano accertate violazioni di particolare gravità. A questo riguardo, nell'anno appena trascorso, sono stati adottati ben 181 provvedimenti di sospensione in tutta la provincia di Modena, con un incremento del 23% rispetto all'anno precedente (erano 146). Trovati a lavoro 23 cittadini extracomunitari privi di permesso di soggiorno per lavoro.

RECUPERO - Fra i settori con il maggiore tasso di irregolarità accertata e con la maggiore incidenza di infortuni sul lavoro, emergono l'edilizia, l'agricoltura, i pubblici esercizi, il tessile e i servizi di logistica. Sono stati recuperati contributi, previdenziali ed assistenziali evasi per un valore di 4.145.659 euro. Sono state, infine, erogate ai datori di lavoro sanzioni amministrative pari a 2.002.877 euro. In questo quadro risulta particolarmente significativa l'attività svolta dagli ispettori del lavoro e dal nucleo Carabinieri della Direzione del Lavoro: ogni ispettore ha recuperato in media 165.826 euro, con un incremento, rispetto all'anno 2010, del 51,6%.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoro: scoperti 1300 assunti in nero e 181 imprese irregolari

ModenaToday è in caricamento