rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Economia Torrazzi / Via F. Malavolti

L'edilizia non si arrende, da quindici aziende nasce il Consorzio Artigiani Modenesi

E' proprio quando la crisi avanza che bisogna unirsi, ad insegnarlo sono 15 aziende del settore edilizio che si sono unite nel Consorzio Artigiani Modenesi, pronte a far ripartire la costruzione e ristrutturazione nella Provincia

Quindici aziende si sono unite e hanno formato il Consorzio Artigiani Modenesi. Non capita spesso, nel bel mezzo di una congiuntura economica tutt’altro che felice, di assistere alla nascita di una nuova aggregazione aziendale, tanto meno in un settore in crisi come quello dell’edilizia. Per questo motivo l'iniziativa va salutata come un’opportunità di sviluppo per l’intero settore.Quindicina di imprese artigiane che  svolgono le attività di gestione macchine operatrici di  cantiere, trasporto e movimentazione di terra, ghiaia ed inerti in genere, oltre che tutte le attività connesse alla preparazione dei cantieri (sbancamenti, inghiaiamenti, fondi stradali, preparazione di infrastrutture nell’edilizia, attività di bonifica e tutela del territorio).  Il nuovo Consorzio, uno strumento importante per dar modo alle piccole imprese di potenziare la propria attività e aumentare così la propria competitività, ha sede a Modena, in via Malavolti n 5, ed ha come presidente l’artigiano Appio Luigi, che, insieme al  Vice presidente Francesco Malavasi e  a Stefano Cremaschi, Claudio Labelli Venturelli Claudio e  Paolo Vandelli, fa parte del Consiglio Direttivo del Consorzio. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'edilizia non si arrende, da quindici aziende nasce il Consorzio Artigiani Modenesi

ModenaToday è in caricamento