menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ondulati Maranello, i lavoratori chiedono certezze: "Non permetteremo di portarci via l'azienda"

Un ordine del giorno dell'assemblea sindacale dopo il tavolo di confronto in Regione. Chiesto un impegno alla proprietà, impegnata nella ricerca di una nuova sede produttiva

"Apprezziamo l'impegno profuso da parte aziendale nella ricerca di soluzioni compatibili con le esigenze produttive, così come si legge nel comunicato della Regione". Ma questo ora "si deve trasformare ed anche concludere in atti concreti utili a dare una risposta, finalmente, agli oltre 110 lavoratori presenti, come richiesto dalla Rsu, dalla nostra organizzazione sindacale, dall'assessore regionale Colla e dal sindaco Zironi di Maranello". 

Lo si legge in un ordine del giorno dei lavoratori della Ondulati Maranello, approvato all'unanimità ieri. Dopo un incontro la settimana scorsa, convocato dopo che lo stabilimento di via Nuvolari è stato acquistato da Ferrari per espandersi in quell'area, posta proprio a nord del complesso produttivo del Cavallino, la Regione ha spronato ad andare avanti con la ricerca di un nuovo sito produttivo, nello stesso Comune di Maranello o in altri limitrofi, con l'obiettivo di preservare la produzione a livello locale, dove sono presenti i più importanti clienti dell'azienda che produce cartone ondulato per imballaggio. 

Con l'ordine del giorno, i lavoratori chiedono ora certezze alla proprietà: "Noi lavoratori- si legge nel testo approvato- non ci siamo mai sottratti, nemmeno durante questa ultima emergenza Covid, anzi abbiamo sempre portato avanti il nostro lavoro con serietà e dedizione; se questa azienda è sul territorio di Maranello da oltre 40 anni e continua a produrre e ad essere competitiva con le più grandi multinazionali, è anche merito del nostro operato e- si avvisa- non permetteremo a nessuno di portarcela via".

(DIRE)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento