rotate-mobile
Economia

Nuovo amministratore delegato, sarà Orazio Iacono a guidare Hera

Designato come successore di Stefano Venier dopo le consultazioni dei soci pubblici. Ingegnere, originario della Sicilia, vanta una lunga carriera nelle Ferrovie dello Stato e in Trenitalia

Il sindaco di Bologna Matteo Lepore ha individuato l'ingegner Orazio Iacono per la carica di nuovo amministratore delegato di Hera. L'indicazione, informa una nota del Comune, è avvenuta a seguito della consultazione del primo cittadino del capoluogo emiliano di Bologna con i soci che aderiscono al patto di sindacato di Hera di primo livello e di secondo livello area bolognese. "Il nominativo sarà comunicato ad Hera, che riunirà il consiglio di amministrazione per procedere alla cooptazione del nuovo componente", aggiunge la nota dell'amministrazione. Iacono viene così designato come successore di Stefano Venier nella utility che lascerà a decorrere dal 26 aprile per diventare ad di Snam.

Iacono, 54 anni, sposato con due figli è nato a Modica in provincia di Ragusa. Laureato, con lode, in Ingegneria Civile all'Università di Catania, ha poi conseguito anche Executive Master in Business Administration alla Scuola di Management del Politecnico di Milano. Nel Gruppo Fs dall'1 °dicembre 1993, ha assunto incarichi di crescente responsabilità all'interno della Società Rfi (gestore della rete), sino a divenirne, nel 2012, direttore commerciale e dopo aver seguito, tra gli altri, anche i progetti di sviluppo per l'attivazione dell'alta velocità ferroviaria.

Nel novembre 2014 passa a Trenitalia, con l'incarico di direttore della divisione regionale passeggeri, struttura centrale a cui riportano tutti i singoli dipartimenti regionali, "realizzando un profondo processo ristrutturazione della macchina industriale e portando la società, anche grazie ad un programma di investimenti senza precedenti per la nuova flotta regionale, a costituire un modello di riferimento europeo per le prestazioni di puntualità e affidabilità", sottolinea il Comune di Bologna in una nota. Da settembre 2017 è amministratore delegato e direttore generale di Trenitalia, ruolo che ricopre fino al dicembre 2020.

Da febbraio a settembre 2021, senior advisor Oaktree Capital Management-PwC Italy per fornire consulenza strategica e specializzata su infrastrutture e tecnologie in un'ottica di sostenibilità ambientale, sociale ed economico finanziaria e con un forte orientamento verso i principi (Environmental, Social, Governance) per la crescita sociale d'impresa. A ottobre 2021 entra in Saipem come Chief Operating Officer Italia e da gennaio 2022 a oggi, con il ruolo di Chief Operating Officer Sustainable Infrastructures.

Hera avvia dunque le procedure per la convocazione del cda per la cooptazione Iacono. Il presidente esecutivo della multiutility, Tomaso Tommasi di Vignano, si congratula con Iacono per la sua designazione e "gli augura il miglior successo per le nuove sfide professionali", fa sapere in una nota l'azienda, ricordando che "la nomina del nuovo amministratore delegato avverrà in base alle disposizioni previste dal patto di sindacato a cui aderiscono i soci pubblici".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo amministratore delegato, sarà Orazio Iacono a guidare Hera

ModenaToday è in caricamento