Debiti della PA, Modena ha già pagato 16 milioni alle imprese

I fondi sbloccati da Roma sono già stati destinati al 100% alle aziende che erano in attesa di pagamenti arretrati. Da inizio anno il Comune ha effettuato pagamenti complessivi per oltre 20,5 milioni di euro.

L'assessore Giuseppe Boschini (Pd)

Il tanto agognato sblocco dei debiti delle Pubbliche Amministrazioni approvato a livello nazionale ha permesso al Comune di Modena di usufruire di 15,9 milioni di euro per pagare le imprese. Lo stesso Comune ha comunicato oggi che tutta la quota a disposizione, concessa in deroga al Patto di stabilità, è stata già interamente versata alle aziende ed è stata richiesta un'ulteriore quota di 2,7 milioni. Una buona notizia, finalmente, per l'economia reale del territorio.

“A differenza di quello che emerge a livello nazionale, dove alle imprese sarebbe arrivato solo un terzo delle cifre trasferite agli enti locali, a Modena – sottolinea l’assessore al Bilancio Giuseppe Boschini – il totale delle disponibilità assegnate è stato versato nelle casse delle aziende entro il 30 giugno offrendo un contributo importante per l’economia locale e, in particolare, per l’occupazione. L’ennesima dimostrazione che nella nostra realtà locale i ritardi dei pagamenti non sono dovuti dalle inefficienze della pubblica amministrazione. Anzi, gli uffici hanno dimostrato una notevole capacità tecnica – aggiunge Boschini – affrontando situazioni in alcuni casi davvero molto complesse”.

Dei due milioni e 700 mila euro aggiuntivi, 1,2 è già stato pagato alle imprese mentre il milione e mezzo rimanente verrà liquidato entro luglio. “Se poi a settembre, come annunciato dal governo, sarà possibile ottenere nuovi spazi finanziari – afferma Boschini – di sicuro presenteremo le nostre richieste per continuare a sostenere l’economica locale. Rimane comunque l’esigenza di una revisione dei criteri del Patto di stabilità per consentire agli enti locali, in particolare per quelli efficienti e con i bilanci in ordine, di sostenere la ripresa con i propri investimenti”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nei primi sei mesi di questo 2013, il Comune di Modena ha versato complessivamente, contando anche i pagamenti ordinari, 20 milioni e 500 mila euro. In particolare, si tratta di 13 milioni e 598 mila euro di debiti relativi a lavori eseguiti negli anni scorsi pagati, sulla base del decreto legge 35, dopo il 9 aprile, mentre erano stati pagati in precedenza due milioni e 262 mila euro che sono stati riconosciuti extra Patto. Oltre a questi, sono stati effettuati pagamenti per un milione e 760 mila euro per lavori post terremoto, quindi esclusi dal Patto di stabilità, mentre due milioni e 900 mila euro sono stati gli ordinari pagamenti previsti nell’ambito del Patto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Referendum sul taglio dei parlamentari: tutto quello che c'è da sapere

  • Covid. Studenti positivi in quattro scuole di Modena e in una di Carpi

  • Focolaio in un bar di Carpi, l'Ausl invita gli avventori a fare il tampone

  • Pullman nel fosso dopo uno scontro con un furgone, grave incidente a Campogalliano

  • Covid, 15 casi a Modena. Oltre la metà da contagio famigliare

  • Covid. La Regione lancia il test gratuito in farmacia per i genitori degli studenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento