rotate-mobile
Economia Finale Emilia

"Quale futuro per la piscina di Finale Emilia?"

L'interrogativo di Stefano Saltari, Slc-Cgil: "Il bando, così come è stato formulato non garantisce né la riapertura, né la continuità lavorativa dei dipendenti"

In questi giorni sul sito internet del comune di Finale Emilia, è  apparso un “avviso pubblico” riferito all'affidamento della gestione della piscina cittadina. Tale avviso, oltre ad avere tempistiche inusuali (è uscito da pochi giorni e dà tempo fino al 19 agosto per presentare adesioni), non garantisce  il futuro dell'impianto e non dà ai lavoratori in esso occupati nessuna certezza per il futuro!

La SLC-CGIL esprime dissenso per un'operazione (forse) troppo frettolosa, che non parla del destino dell'intera struttura sportiva comunale, che comprende anche i campi da tennis e le palestre. Una amministrazione come quella di Finale Emilia, giustamente molto attenta ai temi della ricostruzione, non intende neanche tentare di ipotizzare le modalità di gestione delle palestre, quando saranno ricostruite? I lavoratori della piscina comunale, che in questi anni sono stati i veri artefici della salvaguardia dell'impianto e che in diverse occasioni,pur di assicurare il servizio ai cittadini, hanno garantito il buon funzionamento della piscina, pur essendo pagati con grave ritardo, non meritano nulla riguardo la tutela del posto di lavoro e dello stipendio?

Il bando, così come è stato formulato, anche dopo le ultime (apprezzabili ma insufficienti) modifiche, non garantisce né la riapertura, né la continuità lavorativa dei dipendenti! Chiediamo quindi all'amministrazione comunale di garantire un futuro certo alla piscina di Finale Emilia ed un futuro lavorativo degno ai lavoratori, imponendo a chi si assicurerà la gestione degli impianti sportivi nei prossimi anni, di dare garanzie di buon funzionamento degli impianti a tutela dei cittadini, e di continuità dei rapporti di lavoro e della retribuzione ai dipendenti, perchè una buona gestione non può partire dalla cancellazione dei diritti dei lavoratori. Attendiamo quindi un segnale forte dal comune di Finale Emilia, pronti ad ogni azione necessaria per garantire i diritti dei lavoratori della piscina di Finale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Quale futuro per la piscina di Finale Emilia?"

ModenaToday è in caricamento