Poclain Hydraulics, nuovo stabilimento per 200 lavoratori a San Cesario

Questa mattina, nella zona industriale di San Cesario, in provincia di Modena, si è tenuta la cerimonia per la posa della prima pietra del nuovo stabilimento di Poclain. Nata in Francia il secolo scorso, Poclain è oggi leader mondiale nella produzione di motori idraulici a tecnologia radiale. Poclain Hydraulics, la divisione della multinazionale francese in Italia, è presente sul territorio modenese da svariati anni: a Carpi con la filiale commerciale, a Gaggio di Piano con lo stabilimento produttivo, ove vengono prodotte ogni anno oltre 50mila pompe idrauliche a tecnologia assiale.

Il Presidente e membro della famiglia che detiene la proprietà di Poclain Group, Laurent Bataille, ha presenziato alla cerimonia di inizio attività cui hanno preso parte, tra gli altri, una delegazione di Confindustria Emilia, l’architetto Roberto Quartieri, che ha seguito il progetto del nuovo immobile e la ditta aggiudicataria dell’appalto, la Sapaba Spa.

Il nuovo sito produttivo, che sarà terminato in meno di 12 mesi, sorgerà su un terreno di oltre 16mila metri quadrati e avrà una estensione superiore a 10mila metri quadrati, andando a più che raddoppiare l’attuale superficie disponibile nelle sedi italiane del gruppo transalpino.
Nel nuovo stabilimento saranno accolte tutte le attività industriali e produttive, il dipartimento di Ricerca Sviluppo Innovazione e Marketing, futuro centro di eccellenza del prodotto assiale, nonché gli uffici della filiale commerciale.  La struttura, costruita con un cospicuo investimento, sarà in grado di accogliere oltre 200 dipendenti. 

"Con la posa della prima pietra prepariamo il terreno per una nuova e duratura crescita della nostra azienda", ha rimarcato nel suo discorso introduttivo Laurent Bataille. "Una crescita a tutela di futuri nuovi posti di lavoro e di nuovi e innovativi prodotti. Pur essendo una azienda francese, vogliamo essere radicati nei territori dove sorgono gli stabilimenti e le filiali commerciali. Diamo quindi inizio a questa nuova sfida, che ci vedrà impegnati a migliorare ancora di più gli standard Poclain, per realizzare assieme un innovativo centro di eccellenza per la Tecnologia Assiale: sarà una pietra miliare per il nostro futuro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trema la pianura, scossa di terremoto MI 3.4 tra Modena e Reggio

  • Aggiornamento Coronavirus, la situazione in Emilia-Romagna. "Chi ha dubbi chiami il 118"

  • Ecco perché Benji e Fede si separano

  • Sproloquio 2020 della Famiglia Pavironica, il testo in dialetto

  • Auto ribaltata in via Fratelli Rosselli, disagi al traffico

  • Richiesta di concordato preventivo per la Goldoni Arbos, scatta lo sciopero

Torna su
ModenaToday è in caricamento