Economia Caduti in Guerra / Viale Martiri della Libertà, 34

Bilancio, la Provincia si salva e chiude con 2 milioni di euro di attivo

Maria Costi, Vicepresidente della Provincia di Modena; "I due milioni risparmiati non potranno essere reinvestiti, perché dovranno essere usati per i tagli previsti dalla Legge di Stabilità 2015, che prevede una restituzione, da parte della Provincia di Modena di ulteriori 23 milioni di euro oltre ai 13 milioni già restituiti nel passato 2014."

La provincia chiude il bilancio consuntivo con un risultato positivo pari a circa due milioni di euro, per effetto della Legge di Stabilità.
Non trapela grande soddisfazione dalle parole del Vicepresidente della Provincia di Modena, Maria Costi: “Queste risorse non potranno essere reinvestite, perché dovranno essere usate per i tagli previsti dalla Legge di Stabilità 2015, che prevede una restituzione, da parte della Provincia di Modena di ulteriori 23 milioni di euro oltre ai 13 milioni già restituiti nel passato 2014.”

Le entrate tributarie sono leggermente calate, dai 59 milioni del 2013 ai 55 milioni del 2014 per il calo, in particolare, della Rcauto (incassati 30 milioni). Anche le entrate correnti sono calate a 80 milioni, rispetto agli 88 milioni del 2013. Nettamente calata la spesa, in particolare in virtù del ridimensionamento della struttura del personale (ridotti in 5 anni 105 dipendenti, da 621 a 516).

Dati positivi sono il fatto che l’ente non si stia più indebitando, grazie al fatto che non vengono più aperti mutui, mentre sono sempre mantenuti su alti livelli gli investimenti (sempre fermi su 13 milioni di euro). Per quanto riguarda i pagamenti di fatture, la Provincia ha rispettato i tempi contrattuali nei confronti dei propri fornitori generalmente dai 30 ai 60 giorni. Infine l’ente ha rispettato i limiti imposti dal patto di stabilità interno.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bilancio, la Provincia si salva e chiude con 2 milioni di euro di attivo

ModenaToday è in caricamento