Biomedicale vegetale, Ri.Mos cresce e amplia lo stabilimento di Mirandola

La modenese Ri.Mos vede crescere i propri volumi in modo costante e punta al settore della cosmesi. I prodotti di Mirandola hanno ormai raggiunto 90 diversi paesi

Il 2017 si è chiuso in positivo e il 2018 si svilupperà all'insegna di una lunga lista di novità: continua da Mirandola (Modena) l'espansione dell'azienda Ri.Mos., che rappresenta un'eccellenza italiana esportata con successo anche all'estero nell'ambito della ginecologia monouso e dei prodotti vegetali multifunzionali per uso umano (Holoil in Italia e Hyperoil all'estero) e per uso veterinario (Hypermix in Italia e Hypermixvet all'estero).

"La crescita è costante con segno positivo in tutti i settori del nostro marchio-ombrello, distribuito sul territorio nazionale e ormai conosciuto praticamente in tutto il mondo - spiega Maria Nora Gorni, CEO di Ri.Mos, bilanci alla mano - La Rivoluzione che Ri.Mos. sta sostenendo ormai da anni e che crede fortemente nell’approccio multifunzionale come metodologia nel trattamento delle lesioni cutanee ci sta premiando".

Una rivoluzione importante in un periodo di crisi economica generale e di ritorno a prodotti più naturali: "Le nostre linee mirano a proporre un trattamento a base vegetale ideale per tanti usi, per tutta la famiglia, pratico e in linea con tutte le tasche. Già nel corso dell’anno che si è concluso e per tutto il 2018, l’azienda punterà fortemente alla penetrazione nel settore dei centri estetici, individuato perché sempre più attento e selettivo nella ricerca di prodotti a base vegetale e per il trattamento del trucco semi-permanente. Un settore in crescita con più di 630.000 persone che ogni anno si rivolgono all’estetista per ricevere un trattamento di cosmesi decorativa". Per le artiste dell’immagine, Holoil propone infatti da oggi due confezionamenti mirati, in fiala gel e olio da 5ml, ideali per la rigenerazione della cute e per il mantenimento della dermopigmentazione.

Dopo un anno che ha visto l'azienda partecipare a fiere, incontri e training sull'utilizzo della medicazione a base di Neem e Iperico prodotta nello stabilimento di Mirandola, si traccia anche la mappa dell'espansione nel mondo, arrivando a quota 90 Paesi con grande soddisfazione ed elencando fra gli obiettivi del nuovo anno Olanda, Lettonia, Argentina, Moldavia e Taiwan.

Il fiore all'occhiello dell'azienda è la linea Holoil System, prodotti a base di Neem e Iperico, frutto della costante e ininterrotta ricerca nel campo delle medicazioni multifunzionali vegetali. Le linee prodotte nello stabilimento di Mirandola, proprio al centro del dipartimento biomedicale emiliano celebre in tutto il mondo, sono in grado di coadiuvare la rigenerazione della cute lesa.

Intanto si cominciano a raccogliere i primi feedback positivi per il nuovo H3, un dispositivo medico composto da oli vegetali ozonizzati, indicato per il trattamento locale di disturbi microcircolatori con manifestazione di crampi, dolore, edema e infiammazione. Questo prodotto, lanciato a fine 2017, è indicato per il trattamento di dolori di natura reumatica, traumatica o da sollecitazione intensa che interessano le articolazioni, i muscoli, i tendini o i legamenti e la cute. È ottimo come lenitivo nel trattamento di dolori della crescita e indicato per la prevenzione delle piaghe da pressione (o decubito). L’ozonizzazione degli oli vegetali contenuti in H3 conferisce al prodotto un elevato potere di diffusione nei tessuti e pertanto riduce edema, infiammazione, dolore e irritazione nell’area trattata.

La prima grande novità del 2018 salta subito agli occhi, visto che si tratta dell'inaugurazione di un nuovo stabilimento dedicato alla produzione della linea Holoil System: la decisione di "allargare" la struttura di Mirandola è una naturale conseguenza della crescita costante dei marchi. Nei prossimi mesi l’azienda ha in cantiere il lancio di nuovi prodotti nel settore veterinario e nell’ambito dei prodotti per il benessere e il personal care.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina all'Eurospin, all'ospedale un dipendente colpito con un fucile

  • Tragedia al parco Amendola, si allontana dalla casa di riposo e annega nel lago

  • Fermata e denunciata per guida in stato di ebbrezza, chiama la sorella ma è alticcia pure lei

  • Al supermercarto con il contenitore per alimenti portato da casa, a Modena si sperimenta

  • Assalto armato al portavalori, guardie rapinate all'uscita del Grandemilia

  • Frontale fra auto e camion, 26enne muore sulla Panaria Bassa

Torna su
ModenaToday è in caricamento