rotate-mobile
Economia San Cesario sul Panaro / Via Modenese

Sciopero alla Glem-Gas, i sindacati vogliono il nuovo contratto aziendale

Claudio De Rosa(Fim-Cisl Emilia Centrale) e William Neri(Fiom-Cgil di Castelfranco Emilia): "Abbiamo provato a superare le divergenze, ma l’azienda continua a opporre un secco no"

È partito lo sciopero alla Glem-Gas. I sindacati FIOM-CGIL, FIM-CISL e RSU (sindacato interno) hanno deciso di far indire le otto ore di sciopero contro la dirigenza dell’azienda di S. Cesario sul Panaro che produce elettrodomestici e che occupa ben 250 persone.

L’obiettivo dei sindacati è far partire la trattativa con l’azienda per la modifica del contratto aziendale: “La piattaforma è stata presentata a giugno e contiene, tra le varie proposte, due punti che l’azienda non accetta neanche di discutere: Jobs Act e appalti - spiegano Carlo De Rosa (Fim-Cisl Emilia Centrale) e William Neri (Fiom-Cgil di Castelfranco Emilia) – Come già accaduto in passato per altre materie normate a livello nazionale, noi pensiamo che anche il contratto cosiddetto “a tutele crescenti” abbia la possibilità di essere migliorato a livello aziendale.”

Ciò a cui mirano i sindacati non è solo un incremento del salario dei dipendenti dell’azienda, ma anche un miglioramento dell’organizzazione lavorativa.  Concludono i due rappresentanti dei sindacati:” Purtroppo la risposta aziendale non ha colto il senso delle nostre richieste e nelle assemblee dei giorni scorsi i lavoratori hanno conferito mandato alle organizzazioni sindacali e alla rsu interna di indire un pacchetto di otto ore di sciopero con l’obiettivo di indurre l’azienda ad avviare il confronto”
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero alla Glem-Gas, i sindacati vogliono il nuovo contratto aziendale

ModenaToday è in caricamento