Montese, il Pd: "Scongiurare chiusura stabilimento Saeco"

Interpellanza in Provincia del capogruppo Gozzoli: "Anche se i lavoratori di oggi saranno salvaguardati non altrettanto si può dire per il futuro. Dove troveranno lavoro i giovani?"

“La cosa ci preoccupa e ci rammarica nello stesso tempo: un’azienda nata sul finire degli anni ‘90 che ha dato l'opportunità a numerose famiglie di insediarsi e di far crescere i propri figli qui e che, dopo appena 11 anni, chiude”. Questo il commento di Luca Gozzoli, capogruppo Pd in Consiglio provinciale, alla notizia della chiusura dello stabilimento di Iola della Saeco International S.p.A. dove lavorano circa un centinaio di dipendenti.

“Anche se i lavoratori di oggi saranno salvaguardati – avverte Gozzoli – non altrettanto si può dire per il futuro: quali garanzie abbiamo su ulteriori ridimensionamenti o delocalizzazioni di linee di produzione? Dove troveranno lavoro i giovani di Montese?”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non sono gli unici interrogativi sul futuro di quel territorio: “Il pendolarismo – si chiede il capogruppo Pd – non rischia di tornare ad acuirsi fortemente o, peggio, non porterà ad una ripresa dell'abbandono del paese? Il territorio, con le sue attività economiche, subirà un impoverimento pesante da questa decisione. Abbiamo idea di come utilizzare o riconvertire la struttura? Ci possono essere altri imprenditori interessati?”. Sulla vicenda della Saeco il capogruppo del Pd in Provincia ha presentato un’interrogazione nella quale chiede al sindaco di Montese, “in quanto rappresentante istituzionale del territorio, di intervenire al fine di scongiurare questa chiusura. Quando l'azienda negli anni 90 chiese e ottenne le apposite concessioni per aprire – conclude Gozzoli – avrà offerto garanzie all'allora amministrazione: non crediamo fosse un impegno limitato nel tempo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Temporale e grandine, una furia in piena notte si abbatte sulla provincia

  • Festa de L'Unità, prime anticipazioni sugli spettacoli di Ponte Alto

  • Coronavirus, individuati 56 nuovi casi positivi. Due i decessi

  • Si masturba in piazza, fermato accanto al palco del Radio Bruno Estate

  • Contagio, 5 casi nei comuni di Formigine, Castelnuovo e Modena

  • Contagio, 8 positivi in più. La metà è legata sempre dal focolaio romagnolo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento