Economia Via Saragozza / Via San Geminiano, 3

Crisi, in 5 anni perso mezzo miliardo di euro in stipendi

I numeri della crisi economica al centro di un seminario organizzato dalla Provincia di Modena giovedi 18 aprile, cui parteciperanno esperti e personalità dell'economia locale

Ogni giorno, da più fonti, emergono dati inquietanti sullo stato dell'economia locale. La nostra provincia continua a crescere dal punto di vista demografico (+35mila residenti in 5 anni), soprattutto sul fronte immigrazione (quasi 100mila gli stranieri residenti), ma continua a perdere aziende e posti di lavoro. Ben 500 sono infatti le imprese che hanno cessato l’attività nel corso del 2012, mentre i posti di lavoro sono quasi 15mila in meno dal 2007 all’inizio del 2013. La vera e propria emergenza si registra nel settore costruzioni, che nel triennio 2010/2012 ha visto diminuire gli occupati di 4.500 unità, con un calo del 27% delle ore lavorate pagate. 

Il dato più eclatante per l’economia modenese è quello relativo alla cassa integrazione: in 5 anni, dal 2007 al 2012, i vari settori produttivi vi hanno fatto ricorso per oltre 75 milioni di ore: una cifra che si stima corrisponda ad almeno mezzo miliardo di euro di retribuzioni che sono andate perse. 

Questi ed altri dati saranno oggetto del seminario “Guardare oltre la crisi” promosso dalla Provincia di Modena e in programma giovedì 18 aprile dalle ore 14,30 nella sala riunioni al primo piano della Facoltà di Giurisprudenza, in via San Geminiano 3 a Modena. All'incontro interverranno il presidente della Provincia Emilio Sabattini , l'amministratore delegato della Banca Popolare dell’Emilia Romagna Luigi Odorici, il presidente della Camera di commercio Maurizio Torreggiani, il segretario della Cisl Modena William Ballotta, l’imprenditrice Giuliana Gavioli (responsabile Risorse umane B Braun Mirandola) e Andrea Landi della Facoltà di Economia dell’Università di Modena e Reggio Emilia. Le conclusioni saranno di Patrizio Bianchi, assessore regionale alla Scuola, Formazione professionale e Lavoro mentre coordinerà Francesco Ori, assessore al Lavoro e Formazione della Provincia di Modena.

Sul piatto la definizione di nuove soluzioni, che si rendono necessarie per affrontare un tempo di crisi e che colgono abbastanza impreparata la politica, come ammette lo stesso Emilio Sabattini: “La crisi economica e l’emergenza-terremoto hanno modificato in modo profondo lo scenario economico e sociale come dimostrano i principali indicatori economici. Ed è dall’analisi di questi dati che dobbiamo partire per trovare nuovi modelli, visto che quelli attuali, a cominciare dal welfare, non rispondono più alle esigenze perché fondati sulla crescita e lo sviluppo, sulla ricchezza, mentre oggi, al contrario, dobbiamo fare i conti con la povertà”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi, in 5 anni perso mezzo miliardo di euro in stipendi

ModenaToday è in caricamento