Lunedì, 15 Luglio 2024
Economia Nonantola / Via Zuccola

O&N, tutto pronto per l'ampliamento dello stabilimento a Nonantola

Un intervento importante che urbanizzerà il comparto PIP Gazzate, fermo da anni e rivisto elle sue caratteritiche di espansione produttiva

Gruppo NIM/O&N e l’impegno con il territorio.

Il gruppo NIM/O&N, azienda italiana con sede a Nonantola, di proprietà dei coniugi Fontana/Rosi e dei quattro figli, leader nazionale nel settore tessile per la casa, decide di continuare a investire sul proprio territorio. L’obiettivo è di ampliarsi con un intervento e sviluppo industriale dell’attività produttiva già esistente.

L’area interessata dall’ampliamento dell’attività esistente riguarderà il cosiddetto PIP ex-Gazzate che si estendeva per circa 171.000 mq, proprio dietro l'attuale sede. Questo Piano per insediamento produttivo, approvato nel 2011 dal Comune di Nonantola e dal Consorzio Attività Produttive si era arrestato a causa della forte crisi di quel periodo che ne ha impedito l’attuazione, fermandosi alla fase dei progetti esecutivi e impedendo i lavori di edificazione che non sono mai partiti. L’ampliamento di NIM – O&N si svilupperà su una porzione di area di questo Ex-PIP utilizzando solamente un’area di 148.000 mq., 23.000 mq. in meno di territorio urbanizzato rispetto alla precedente previsione.

Il progetto del PIP prevedeva maggiore frammentazione dei lotti e un dispendio maggiore di aree di distribuzione viaria interna con un incremento della superficie impermeabilizzata 8.800 mq. in più rispetto al nuovo progetto di ampliamento. Anche il verde pubblico di cessione e il verde privato, rappresentano una percentuale pari al 30% dell’area complessiva dell’intervento, comprendendo una cessione di aree per la città pubblica di 33.300 mq. Queste aree verdi saranno realizzate con molteplici nuove piantumazioni di alto fusto e saranno collocate a margine dell’intervento in modo da realizzare un cuscinetto verde a completamento dell’opera e per mitigare l’impatto paesaggistico e ambientale. La manutenzione del verde e dell’arredo urbano saranno effettuati dal gruppo NIM/O&N, per un periodo di anni medio lungo.

"Grazie a questo progetto si calcola, una volta regime, un aumento occupazionale di numerose persone tra diretti e indotto. Un dato confortante se paragonato al trend occupazionale negativo delle Terre del Sorbara. Il progetto, votato al green e alla minimizzazione dell’impatto ambientale, sarà realizzato con materiali ad alta efficienza energetica secondo i moderni standard e coadiuvato dall’utilizzo di pannelli solari per compensare il fabbisogno energetico", spiega l'impresa.

Altro importante impegno da parte dell’azienda di Nonantola, sarà la realizzazione di un bacino verde di laminazione, consistente di un grande volume invasato di 26.500 mc. che permetteranno di mantenere regimentate le piogge, una cassa di espansione che metterà in protezione idraulica un’area, comprensiva di tutto il villaggio industriale oltre che del nuovo intervento.

Il gruppo NIM/O&N si dice quindi "orgoglioso di essere parte integrante del territorio Nonantolano, contribuendo allo sviluppo economico della comunità, nel rispetto dei valori ambientali e sociali che caratterizzano l’azienda".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

O&N, tutto pronto per l'ampliamento dello stabilimento a Nonantola
ModenaToday è in caricamento