rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Economia Medolla

Biomedicale, ShoMED chiude con un bilancio positivo e resta a Medolla

Definite le date della seconda edizione: appuntamento il 10 e l’11 settembre 2021

ShoMED, la fiera dedicata ai fornitori di prodotti e servizi per il biomedicale che si è tenuta a Medolla nei giorni scorsi, chiude la sua prima edizione con un bilancio più che positivo. Sono infatti 150 le aziende che con i loro circa 350 rappresentanti hanno visitato le oltre 20 imprese ospitate negli stand allestiti nella palestra comunale, mentre una buona affluenza di pubblico ha caratterizzato le presentazioni che si sono tenute contestualmente nell’adiacente Auditorium.

Il complessivo alto indice di gradimento da parte di tutti i partecipanti per la prima fiera dedicata al mondo del biomedicale a tenersi nel cuore del Distretto biomedicale più importante d’Italia può dunque far parlare di una scommessa vinta per l’ingegner Paolo Poggioli, ideatore di ShoMED, e per GT Service, che ha curato organizzazione, allestimento e segreteria. L’amministrazione comunale, che ha patrocinato l’evento, individuato e concesso gli spazi, oltre a fornire supporto logistico e organizzativo, dopo averlo fatto pubblicamente anche durante l’inaugurazione, ha ringraziato gli organizzatori, fornendo loro piena disponibilità per dare continuità a un percorso progettuale che ci si aspetta possa avere ricadute positive su tutto il tessuto produttivo dell’Area Nord.

In accordo con gli organizzatori stessi, si sono quindi già fissate le date per il 2021: ShoMED si terrà sempre a Medolla il 10 e l’11 settembre 2021.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Biomedicale, ShoMED chiude con un bilancio positivo e resta a Medolla

ModenaToday è in caricamento