Economia Via Divisione Acqui / Via Divisione Acqui

Automobili, Marchionne: "In arrivo la Maserati a stelle e strisce"

Ecco l'ultima scommessa dell'ad Fiat Sergio Marchionne: un suv basato sulla Grand Cherokee con motore e trasmissione "modenesi". La produzione avverrà nell'impianto Chrysler di Jefferson North, Detroit

Sergio Marchionne

Come se non bastasse la "Maseratina" prodotta all'ex Bertone, ora arriverà anche la "Maserati" americana: si tratterebbe di un suv basato sulla Grand Cherokee con motore e trasmissione provenienti da via Divisione Acqui, con la produzione nell'impianto Chrysler di Jefferson North, Detroit. Così il Wall Street Journal parlando della "scommessa che è l'ultimo esempio del piano dell'amministratore delegato Sergio Marchionne di unire Fiat e Chrysler in un unico e globale costruttore con la dimensione per competere con General Motors e Toyota".

"Fiat e Chrysler hanno già iniziato a condividere auto - riporta l'articolo - Un impianto in Messico di Chrysler produce la Fiat 500. Il marchio Lancia vende una versione del Dodge Journey in Europa. Alla fine dell'anno uno stabiliemnto Chrysler inizierà a produrre un'auto piccola basata sul design Fiat e che dovrebbe percorrere 40 miglia al gallone (64,3 chilometri per 3,8 litri). Chrysler venderà l'auto negli Stati Uniti sotto il marchio Dodge. Il suv della Maserati è una scommessa più rischiosa: Maserati rappresenta una nicchia dell'industria automobilistica". Ancora una volta, l'amministratore delegato italo-canadese ha dimostrato di avere le idee quanto mai chiare sull'utilizzo del marchio della Casa del Tridente, mentre ad oggi non ha ancora avanzato alcuna proposta per quello che dovrebbe essere il nuovo piano industriale dell'impianto di via Divisione Acqui.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Automobili, Marchionne: "In arrivo la Maserati a stelle e strisce"

ModenaToday è in caricamento