rotate-mobile
Economia Stadio Braglia / Piazza della Cittadella, 36

Cgil, il nuovo segretario Scacchetti raccoglie il testimone di Pivanti

“Continueremo a batterci per l’utilizzo di tutti gli ammortizzatori sociali previsti per legge ma anche per politiche che creino nuova occupazione, cercando di coinvolgere tutti i soggetti a partire dalle associazioni di impresa”

“Penso che la mia elezione sia un segnale di coraggio, di innovazione, e anche una risposta alla questione di genere in un momento difficile per le donne che nella crisi stanno pagando un prezzo troppo alto”. Si è presentata così Tania Sacchetti a poche ore dall’elezione di nuovo segretario della Cgil di Modena, ottenendo 70 voti a favore, 12 contrari, 12 astenuti, 1 scheda bianca. “Sento una grande responsabilità che accetto con onore, ha detto Sacchetti stamattina presentandosi ai giornalisti in conferenza stampa, non ultimo perché subentro ad un segretario come Donato Pivanti. Continuerò nella sua linea, e in quella dell’intero gruppo dirigente, che ha saputo fare della Cgil un’organizzazione viva e coesa, che sta in mezzo alla gente, ai lavoratori, ai giovani ai pensionati, e non è quell’organizzazione isolata che qualcuno vuol far credere”.

Subito a lavoro, la Sacchetti punta molto sulla crescita occupazionale e sulla lotta ai licenziamenti: “continueremo perciò a batterci per l’utilizzo di tutti gli ammortizzatori sociali previsti per legge ma anche per politiche che creino nuova occupazione, cercando di coinvolgere tutti i soggetti a cominciare dalle associazioni di impresa”. Il nuovo segretario sottolinea in particolare la sua attività di difesa dell’occupazione con politiche industriali “le vere assenti nelle politiche del Governo per il Paese”. A tal proposito a febbraio prossimo verrà presentato in Governo un Piano del Lavoro con proposte concrete. La Sacchetti in nome della Cgil chiede inoltre politiche per il welfare e i servizi, perché “i tagli lineari del Governo su istruzione, sanità, fondi nazionali, Enti locali, rispondono ad una logica ragionieristica di bilancio, ma si scaricano sulle condizioni di lavoratori e pensionati, sulla qualità del vivere, sulle fasce sociali più deboli”. Ha speso parole positive su Tania Sacchetti il segretario uscente Pivanti: “Sono contento che il Direttivo abbia eletto Tania, saprà continuare la battaglia della Cgil per la difesa dei diritti, del lavoro, le battaglie per l’occupazione in un anno difficile come sarà il 2013”.

E allora conosciamo meglio il nuovo segretario della Cgil di Modena: Tania Scacchetti, modenese, 39 anni, sposata, 2 figli, diploma di maturità classica, entra in Cgil nel 2000 in distacco sindacale dalla Cir, dove era delegata Cgil alla sicurezza. Per alcuni anni segue come funzionario del sindacato di categoria Filcams/Cgil (commercio-servizi-terziario) la zona di Castelfranco e poi di Vignola. Nel 2003 entra nella segreteria provinciale Filcams e dal 2007 è nella segreteria provinciale Cgil come responsabile welfare, dove ha seguito welfare, sanità, rapporti con gli enti locali e la contrattazione territoriale. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cgil, il nuovo segretario Scacchetti raccoglie il testimone di Pivanti

ModenaToday è in caricamento