Ondulati Maranello. Pressing del Comune, la Regione si ricrede e apre un tavolo

Sul piatto le trattative per scongiurare la possibile delocalizzazione dell'azienda nel mantovano

"Le informazioni raccolte in questi ultimi giorni sulla vicenda Ondulati S.p.A., insieme alla conferma dell’acquisto di un’area nel Mantovano da parte di un’immobiliare riconducibile al titolare dell’azienda, ha portato l’Amministrazione a richiedere alla Regione la convocazione di un tavolo di confronto. L’obiettivo, condiviso dalla Regione stessa, è quello di chiarire la situazione attuale e gli interrogativi che gravano su di essa - dovuti anche al fatto che la proprietà di Ondulati S.p.A. sostenga tuttora di non aver rinunciato a restare nei dintorni di Maranello - insieme a tutti gli attori coinvolti, compresi i sindacati e la proprietà della Ondulati S.p.A., in modo da cercare soluzioni che tutelino prioritariamente i posti di lavoro e l’attività produttiva sul territorio".

Lo rende noto oggi il Comune di Maranello, che dopo alcuni mesi di attesa prende con più decisione l'iniziativa sul tema del futuro dell'importante azienda del territorio, sul cui futuro oggi non vi sono certezze, a seguito della vendita a Ferrari Spa dell'area dove ha sede lo stabilimento produttivo di via Nuvolari.

"È emersa in particolare, fin da subito, l’ipotesi della compravendita di un terreno situato a Maranello, attualmente di proprietà di un’altra impresa, sul quale tra quest’ultima e la Ondulati S.p.A. si è aperta una trattativa - spiega il Comune - Nel monitorare costantemente la vicenda, avendo avuto sentore di uno stallo delle trattative, l’Amministrazione ha convocato più volte e separatamente i rappresentanti delle due aziende coinvolte per fare il punto della situazione ed analizzare assieme la natura di eventuali circostanze tecnico-urbanistiche che potessero ostacolare l’accordo, proprio per creare la condizioni migliori per un esito positivo che avrebbe tutelato innanzitutto i posti di lavoro della Ondulati S.p.A. In tutto ciò, l’Amministrazione è sempre rimasta all’interno della cornice normativa che vieta tassativamente a un ente pubblico di interferire in una trattativa tra privati".

Così, a seguito del pressing adottato dall'Amministrazione Zironi, l’assessore allo sviluppo economico Vincenzo Colla ha rivisto la posizione espressa appena una settimana fa e convocherà a brevissimo il tavolo richiesto con l’impresa, le organizzazioni sindacali e il Comune di Maranello. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 2.533 nuovi positivi in regione. A Modena un nuovo picco

  • Emilia-Romagna verso il ritorno in zona gialla, "Ma evitiamo terza ondata"

  • Coronavirus, si conferma il calo in regione. Ma anche oggi 50 decessi

  • Rallentano contagio e ricoveri in provincia di Modena. 11 decessi

  • Covid. Contagi stabili in regione, ma record di decessi. Modena scende

  • Contagio a Modena, 573 nuovi casi e 7 decessi. Ricoveri stabili

Torna su
ModenaToday è in caricamento