rotate-mobile
Economia

UniMoRe: Cavicchioli, unica italiana a vincere la borsa di studio di economia

La dott.ssa Maddalena Cavicchioli è l'unica italiana ad aver vinto la borsa di studio economica della "Fondation Cournot". Il suo progetto sulla ricerca non-lineare nel campo delle statistiche economiche è un altro riconoscimento per UniMoRe

Ancora un altro successo UniMoRe raggiunto da una giovane ricercatrice, che ha così vinto la prestigiosa borsa di studio della “Fondation Cournot”, istituita per la promozione della ricerca in campo economico. Si tratta della dott.ssa Maddalena Cavicchioli, assegnista presso il Dipartimento di Economia Marco Biagi e già vincitrice di numerosi altri premi di ricerca nel settore economico-statistico. Unica italiana che ha vinto il premio nell'edizione 2015/2016 portandosi a casa la borsa di studio Robert Solow del valore di 24.000 euro con il progetto di ricerca dal titolo “New Studies on Structural Change with Nonlinear ModelsTheory and Applications”. 

UNICA ITALIANA A VINCERE IL PREMIO. Il livello di competitività di questo premio è testimoniato dalle 222 domande pervenute agli organizzatori. Il team scientifico della Fondazione Cournot ha selezionato tra queste 23 progetti di ricerca che, successivamente, sono stati sottoposti alla valutazione del prof. Robert Solow, premio Nobel per l’economia del 1987, che ha indicato 4 studi meritevoli di finanziamento. Vincere non è stato facile, specialmente perché la dott.ssa Cavicchioli si è dovuta misurare con tutto il mondo, infatti a vincere insieme a lei sono stati:Johannes Buggle (Sciences Po, Parigi), Julia Cajal (Università di Warwick, UK), Maddalena Cavicchioli (Unimore, Italia) e Jacob Seifert (Università di St.Andrews, UK). 

IL PROGETTO. Il lavoro di studio della ricercatrice modenese si concentra sull’identificazione e la stima di modelli non-lineari e la loro applicazione per l’analisi macroeconomica strutturale. L’obiettivo principale è la proposta di nuovi metodi econometrico-statistici per analizzare lo stato del sistema economico, prevedere la sua evoluzione e valutare l’impatto di shock strutturali e la loro propagazione. 

 "UN RICONOSCIMENTO MOTIVO DI STIMOLO E SODDISFAZIONE". “Sono davvero commossa ed onorata per questo prestigioso riconoscimento internazionale – afferma la dott.ssa Maddalena Cavicchioli - Ringrazio di cuore il Professor Robert Solow, Premio Nobel per l’Economia, e i Professori della Fondazione Cournot per aver creduto ed investito nel mio progetto di ricerca. Tale riconoscimento è motivo di grande soddisfazione e stimolo per il mio lavoro quotidiano. Inoltre, ringrazio i professori che mi hanno seguito in questi primi anni di ricerca, prof. Mario Forni dell’Università di Modena e Reggio Emilia e prof.ssa Monica Billio dell’Università Cà Foscari di Venezia. Un grazie particolare a mio marito e alla mia famiglia per avermi sostenuto in questi anni faticosi e, al contempo, bellissimi.”
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

UniMoRe: Cavicchioli, unica italiana a vincere la borsa di studio di economia

ModenaToday è in caricamento