rotate-mobile
Economia

Cisl: "Bene il sì dei consigli comunali all'Unione del Frignano"

Tagliaferri: "Siamo da sempre convinti che una gestione associata dei servizi pubblici in ambito di distretto possa migliorare la qualità e quantità delle prestazioni erogate ai cittadini"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ModenaToday

Soddisfazione della Cisl del Frignano per il via libera dei consigli comunali allo statuto della futura Unione del Frignano. «Siamo da sempre convinti che una gestione associata dei servizi pubblici in ambito di distretto possa migliorare la qualità e quantità delle prestazioni erogate ai cittadini – afferma Vincenzo Tagliaferri, responsabile Cisl del Frignano - Alcuni servizi richiedono professionalità e competenze che non tutti i piccoli Comuni possiedono. Inoltre una razionalizzazione delle risorse può consentire il mantenimento dell'offerta sul territorio. La gestione unificata di molte attività, dalla polizia municipale ai servizi sociali – aggiunge Tagliaferri - rappresenta un’opportunità per la nostra montagna perché si liberano risorse che d’ora in poi possono essere dedicate allo sviluppo territoriale». A causa della crisi economica, infatti, anche la popolazione del nostro Appennino vive momenti difficili, caratterizzati da livelli di disoccupazione e precarietà del lavoro assai maggiori che in passato. È una situazione che comporta un aumento delle richieste di aiuto ai Comuni, non solo di servizi alla persona, ma anche di sostegno al reddito. «Per i Comuni di montagna, inevitabilmente svantaggiati rispetto ad altre zone della provincia, mettersi insieme è una necessità – sottolinea Tagliaferri – Ora bisogna favorire tra i dipendenti comunali coinvolti un background culturale, un know how, un’abitudine a lavorare insieme andando oltre i municipi e campanili per compiere uno scatto in avanti sulla strada dell’innovazione amministrativa. È importante anche una forte condivisione politica dell’operazione affinché lo statuto dell’Unione non resti solo sulla carta, ma diventi prassi quotidiana per creare nuove sinergie utili a rivitalizzare il nostro territorio e – conclude il responsabile Cisl del Frignano - stimolare una più stretta collaborazione tra istituzioni e parti sociali».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cisl: "Bene il sì dei consigli comunali all'Unione del Frignano"

ModenaToday è in caricamento