“Aci Galatea & Polifemo”, il capolavoro di Handel al Comunale

Domenica 22 dicembre, alle ore 17, al Teatro Comunale Pavarotti si tiene l'ultimo concerto di Grandezze & Meraviglie 2019: la Serenata “Aci Galatea & Polifemo”, capolavoro di Handel, con tre cantanti d'eccezione: La grande soprano Roberta Invernizzi, la giovane stella internazionale Benedetta Mazzucato, mezzosoprano, e il basso emergente Alessandro Ravasio. Alla direzione dei I Musici Malatestiani il violinista barocco Luca Giardini. La regia è di Gabriele Marchesini. Si tratta di una vera e propria opera in miniatura che celebra gli sfarzi musicali barocchi della corte reale di Napoli. La leggenda, tratta da Le Metamorfosi di Ovidio, narra di Galatea, una ninfa mezzo divina che ama il pastore Aci. Il loro idillio è interrotto dal ciclope Polifemo, innamorato a sua volta di Galatea, che scopre i due amanti e scaglia una roccia contro di loro. Galatea disperata non riesce a rianimare Aci, e lo trasforma in un ­fiume. La serenata è una forma semiscenica molto in voga in Italia in quell’epoca e veniva eseguita di sera in palazzi o giardini nobiliari, senza azione, o ridotta al minimo, ma con costumi e ricche scenografie. Tra il 1706 e il 1710 Händel viaggiò per l’Italia per completare la propria formazione e venire a contatto con i grandi compositori italiani dell’epoca, come Alessandro Scarlatti e Arcangelo Corelli. Arrivato a Napoli, dove rimase per diversi mesi, conobbe la duchessa Aurora di Sanseverino per la quale scrisse questa serenata.

Roberta Invernizzi è uno dei più acclamate cantanti soliste nel repertorio barocco, ad oggi un vero punto di riferimento per tecnica e stile. Ha cantato nei principali teatri italiani, europei e americani, sotto la direzione di Nikolaus Harnoncourt, Claudio Abbado, Ivor Bolton, Ton Koopman, Gustav Leonhardt, Franz Brüggen, Jordi Savall, Alan Curtis, Giovanni Antonini, Fabio Biondi, Antonio Florio, Rinaldo Alessandrini, Ottavio Dantone. La sua discografia comprende oltre 100 incisioni.

Benedetta Mazzucato, originaria di Reggio Emilia, nel 2012 ah partecipato allo Young Singer Project di Los Angeles diretta da Placido Domingo, collaborando poi con William Christie, di riferimento per la musica barocca. Da allora ha calcato i teatri di Parigi, Napoli, Il Cairo, Sofia, Londra, Mosca, con personaggi quali Juditha (Vivaldi), Ottavia (Monteverdi), Bradamante (Handel), Maddalena (Caldara).

Alessandro Ravasio, giovane promessa, si è diplomato nel 2017 a Milano e ha un repertorio mirato particolarmente al barocco, ha già lavorato con direttori quali Alessandrini, Quarta, Capuano, Ghielmi, Greco e registrato per Dynamics, Passacaille, Arcana.

Luca Giardini, suona un violino Don Nicola Amati ed alcuni archi storici e vanta intense collaborazioni e realizzazioni discografiche in Italia e all’estero con i maggiori ensemble e orchestre barocche.

I Musici Malatestiani sono nati nel 2016 sotto gli auspici del Conservatorio B. Maderna di Cesena riunisce studenti e professori col proposito di diffondere la musica barocca e ha collaborato con grandi interpreti quali Roberta Invernizzi e Rinaldo Alessandrini.

Biglietteria sul luogo del concerto dalle 16:00 (€ 13, ridotti 10 e 5).

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Celebrazioni di Luciano Pavarotti, un ricchissimo programma di concerti

    • dal 5 settembre al 12 ottobre 2020
  • Pavullo, tre mesi di concerti con la rassegna "Musica a Palazzo"

    • Gratis
    • dal 12 settembre al 12 dicembre 2020
    • Galleria dei Sotterranei di Palazzo Ducale
  • Bluskins in concerto a Castelfranco

    • solo domani
    • Gratis
    • 26 settembre 2020
    • Giardino dei campanelli

I più visti

  • "Non è la sagra!", a Castelvetro due settimane di eventi diffusi per celebrare il Grasparossa

    • Gratis
    • dal 13 al 27 settembre 2020
    • Castelvetro
  • Celebrazioni di Luciano Pavarotti, un ricchissimo programma di concerti

    • dal 5 settembre al 12 ottobre 2020
  • Diventare istruttore cinofilo? A Modena si può

    • dal 22 febbraio 2020 al 23 gennaio 2021
  • Escursioni, tre appuntamenti alla scoperta della Via Romea Nonantolana

    • dal 13 al 27 settembre 2020
    • vedi articolo
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    ModenaToday è in caricamento