rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Eventi

Martha Argerich e Takàcs-Nagy osannati dal pubblico del Comunale

Ieri sera due artisti d'eccezione hanno solcato il palco del Teatro Comunale Pavarotti: Gabor Takàcs-Nagy ha retto con precisione una serata in cui l'ospite d'eccezione, Martha Argerich, ha incantato tutti i presenti

Non ha di certo tradito le aspettative del pubblico modenese, la serata di ieri al Teatro Comunale Luciano Pavarotti di Modena. L'orchestra d'archi del Festival di Verbier, guidata dal gesto nervoso e abbondante del direttore Gábor Takács-Nagy, è ben riuscita nella non facile missione di tenere in piedi un evento musicale in cui l'ospite d'eccezione era indubbiamente la grande Martha Argerich. L'orchestra ha aperto la serata con la trascrizione mahleriana del quartetto in fa minore op. 95 di Beethoven, un lavoro austero, denso di tensione e ricco di contrasti sonori sottolineati da un Takács-Nagy preciso, apparentemente troppo rigido, ma in realtà talmente addentro all'interpretazione che, a tratti, era possibile sorprenderlo "mimare" il vibrato come se egli stesso (a sua volta violinista) tenesse tra le mani il proprio strumento. Di tutt'altra natura il brano di chiusura, la dolcissima serenata op. 22 di Dvo?ák interpretata con equilibrio e passione, particolarmente congeniale al direttore ungherese per il sapore boemo delle melodie. La celeberrima pianista ha invece eseguito, nel cuore della serata, uno Šostakovi? assolutamente coinvolgente, magico, sarcastico, dal noto finale scoppiettante ripetuto come bis per il pubblico che, come era ovvio attendersi, non poteva che dimostrarsi particolarmente caloroso con la grande artista. L'eccezionalità della prestigiosa presenza di Martha Argerich, un'autentica leggenda vivente del pianoforte, ha sicuramente regalato alla nostra città e al nostro Teatro una serata emozionante che in molti certamente ricorderanno. Tra questi sicuramente i numerosissimi giovani musicisti presenti ieri sera a teatro, cresciuti con il mito della grande pianista, che finalmente si è potuta ascoltare dal vivo e ripagare, anche se solo con un applauso, di tutto quanto ha saputo regalare al mondo pianistico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Martha Argerich e Takàcs-Nagy osannati dal pubblico del Comunale

ModenaToday è in caricamento