rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Eventi Caduti in Guerra / Corso Canalgrande, 85

Balletto: un "Paradiso" interlocutorio in scena al Teatro Comunale

"Paradiso I", la coreografia di Matteo Levaggi creata per i danzatori del Balletto Teatro di Torino diretto da Loredana Furno ha peccato di scarsa dinamicità nei passaggi e ha ceduto a un astrattismo spesso incomprensibile

La sera di mercoledì 4 aprile, il palcoscenico del Teatro Comunale, spogliato delle quinte e del fondale, ha accolto la prima assoluta di Paradiso I, svelando agli occhi del pubblico l’essenzialità della scatola scenica, messa a nudo come i corpi dei sei danzatori del Balletto Teatro di Torino che hanno dato vita alle intuizioni di Matteo Levaggi, coreografo residente della compagnia dal 2001.

INQUIETUDINE - Un paradiso inquieto, tormentato, a volte grottesco, dove il confine tra bene e male risulta meno tracciabile e giocato su continue contrapposizioni: il bianco e il nero dei tappeti da danza che i ballerini stendono e arrotolano durante lo spettacolo; la storicità della musica di Vivaldi, vibrata dal vivo sulle corde di un violino e un clavicembalo, e la contemporaneità dei brani elettronici che irrompono con violenza, scuotendo la calma apparente.

DINAMISMO - Attraverso il susseguirsi di pose plastiche, la coreografia, che nel complesso pecca di scarsa dinamicità nei passaggi, abbandona ogni pretesa narrativa, evocando piuttosto un incontro tra antiche e nuove credenze sintetizzato dai danzatori che, come idoli dalla religiosità quasi perversa, ora divengono l’Adamo ed Eva ritratti dal pittore rinascimentale Lucas Cranach, ora si accasciano in una Pietà di Michelangelo.

UN SENSO? - La scena mutevole, come le nuvole tra le quali il senso comune colloca il paradiso stesso, si anima ad opera dei ballerini che spostano i pochi elementi scenici e che talvolta coprono le proprie nudità con i costumi minimali creati da Kristian Guerra, che, in qualche caso, cedono ad un astrattismo di cui si fatica a cogliere il senso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Balletto: un "Paradiso" interlocutorio in scena al Teatro Comunale

ModenaToday è in caricamento