Nonantola, Bartolomeo Degli Erri torna a splendere. Lunedì la presentazione

Il solo  frammento  rimasto a Modena  delle quattro eccezionali pale d’altare dedicate ai santi Pietro martire, Domenico, Tommaso D’Aquino e Vincenzo Ferreri realizzate dai grandi pittori modenesi Bartolomeo e Agnolo Degli Erri nella seconda metà del Quattrocento sarà esposto da lunedì 25 luglio  al Museo Diocesano di Nonantola.

Ammirate nella chiesa dei Domenicani di Modena addirittura dal Vasari, che le definì nel 1568 come “bellissime e lavorate con diligenza”, le tavole furono rimosse alla fine del Cinquecento, perché ritenute non più rispondenti alle esigenze cultuali della Controriforma. Da quelle date subirono innumerevoli vicissitudini ed infine furono  smembrate in varie parti, alcune delle quali perdute.

L’unico frammento di quei capolavori rimasto a Modena – gli altri infatti sono disseminati in vari musei tra Europa e Stati Uniti - è la tavola centrale del dossale dedicato a S. Vincenzo Ferreri e dipinto da Bartolomeo Degli Erri nel terzo quarto del Quattrocento: custodito presso il Seminario di Modena, per alcuni anni è stato esposto ai Musei del Duomo e dal 25 luglio prossimo – grazie ad una convenzione con il Seminario Arcivescovile – sarà esposta al Museo Benedettino e Diocesano di Nonantola. E’ un “acquisto” molto prezioso per il museo, che va ad affiancarsi ad altri capolavori del XV secolo presenti a Nonantola, come il celebre Polittico di Michele di Matteo e la tavola con l’Ascensione, oltre al grande affresco con la Crocifissione conservato nell’abbazia. In tal modo i visitatori potranno ammirare, uno accanto all’altro, pregevoli esempi della pittura emiliana del Quattrocento influenzati sia dai grandi maestri ferraresi che dai modelli della vicina Bologna.

L’appuntamento per la presentazione dell’opera è quindi per lunedì 25 luglio alle ore 18: parteciperanno il sindaco di Nonantola Federica Nannetti, il priore dell’Abbazia don Alberto Zironi, il rettore del Seminario don Federico Pigoni e la scrivente direttrice del Museo. All’evento sarà presente anche Stella Lattanzi, restauratrice incaricata dal “Kunsthistoriches  Museum” di Vienna ad intervenire sulle 12 tavolette ivi custodite e che un tempo componevano, insieme alla tavola del Seminario, il dossale di San Vincenzo. 

Infine, sempre il 25 luglio, il Museo proporrà un’apertura serale straordinaria fino alle ore 22, con visita guidata gratuita alle proprie sale e all’abbazia (ritrovo all’ingresso in via Marconi 3 alle ore 20.30).

Per informazioni: tel. 059-549025
 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Inaugurazioni, potrebbe interessarti

I più visti

  • Il Cinema Sotto le Stelle torna a Sassuolo nella suggestiva cornice di Piazzale della Rosa

    • dal 7 July al 30 August 2020
    • Piazzale della Rosa
  • Supercinema Estivo, il programma completo del mese di agosto

    • dal 1 al 31 August 2020
    • Supercinema Estivo
  • Spilamberto, cinque passeggiate sotto le stelle alla scoperta delle bellezze della città

    • Gratis
    • dal 8 July al 12 September 2020
    • Centro Storico
  • Festa Pd a Ponte Alto, il calendario definitivo degli spettacoli

    • dal 26 August al 21 September 2020
    • Ponte Alto
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    ModenaToday è in caricamento