Eventi

Tutto esaurito per "Bere bene", Pini: "Prepariamoci all'edizione 2012"

Si è chiusa ieri sera da Vinicio l’iniziativa dell’assessorato alle Politiche economiche per educare a consumare alcolici con gusto e moderazione. Protagonisti barman, cocktail e birre

Un'immagine dell'ultima serata

"Vedere tante persone attente, uomini e donne, giovani e adulti, in tutte e quattro le serate di ‘Bere bene 2011' mi ha riempito di soddisfazione e mi impegna già a pensare a una nuova replica per l'anno prossimo". Graziano Pini, assessore comunale alle Politiche economiche, ha commentato così l'ultimo appuntamento del ciclo di serate "Bere bene" al ristorante Vinicio.

ENOGASTRONOMIA - "Educare - ha detto l'assessore - significa anche informare e orientare, senza demonizzare in assoluto ciò che dà piacere e convivialità. Il messaggio di guardare agli alcolici come a una ricchezza culturale da scoprire e gustare con intelligenza e moderazione, mi pare che abbia colto nel segno", prosegue Pini. "E' stato raggiunto anche l'altro obiettivo che ci eravamo prefisso: valorizzare le eccellenze territoriali e i nostri prodotti enogastronomici sempre più di qualità, grazie anche all'impegno dei Consorzi che sono partner dell'iniziativa", conclude l'assessore.

ISCRITTI - Erano tutti esauriti anche ieri, infatti, i posti disponibili nella nuova sala del ristorante Vinicio per l'ultima serata di "Bere bene". I trecento iscritti che per primi hanno risposto su internet all'invito a partecipare alla nuova edizione dell'iniziativa dell'assessorato alle Politiche economiche del Comune di Modena hanno assistito a un vero e proprio show. La serata dedicata ai cocktail e alle birre ha proposto, oltre alle degustazioni, anche performance acrobatiche dei barman della scuola "Flair is life" di Modena. L'illustrazione ai presenti di cinque tipi diversi di preparazione per i cocktail più in voga si è alternata, infatti, alle evoluzioni dei mixer e delle bottiglie a ritmo di musica rap.

BIRRE E VINI - È stata poi la volta della presentazione delle birre artigianali delle cantine Gatta, produttore di Franciacorta. Birre ricercate e oggi apprezzate non più solo come bevande divertenti e dissetanti, ma anche da abbinare ai piatti proprio come i vini. La "bionda" presentata a "Bere bene", studiata da un giovane enologo dell'Università di Milano, si fa con metodo classico, eliminando i lieviti. Prima dell'ultima portata, una mousse di cioccolato abbinata a un vino passito, il Mario Baraldi, docente di Farmacologia all'Università di Modena e Reggio, ha parlato degli effetti dell'alcol sulla mente e sull'organismo, completando il quadro della serata nei due aspetti: quello del gusto e della conoscenza e quello della consapevolezza e della moderazione per riguardo alla salute.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tutto esaurito per "Bere bene", Pini: "Prepariamoci all'edizione 2012"

ModenaToday è in caricamento