I burattini di Arlecchino e dialogo “Capitalismo magico”, doppio appuntamento “Giardini d’Estate”

  • Dove
    Giardini Ducali
    Indirizzo non disponibile
  • Quando
    Dal 24-7-2020 al 24-7-2020
    Primo spettacolo ore 18.30, secondo spettacolo 21.00
  • Prezzo
    Gratis
  • Altre Informazioni
    Sito web
    modena.it

Doppio appuntamento venerdì 24 luglio alle 18.30 e alle 21 nel cuore verde del centro di Modena in corso Canalgrande per i “Giardini d’Estate” a cura di Ert, nell’Estate modenese del Comune, con sostegno di Fondazione di Modena e Gruppo Hera.

L’ingresso a entrambi gli spettacoli è gratuito con posti contingentati e prenotazione obbligatoria via e-mail biglietteria@emiliaromagnateatro.com alla biglietteria del Teatro Storchi (da giovedì a sabato 10 - 14, tel. 059 2136021) o, in caso di disponibilità, anche al botteghino ai Giardini Ducali (un’ora prima dello spettacolo).

Gli spettacoli

Il primo appuntamento alle 18.30 è con la Compagnia trevigiana “L’Aprisogni”, che mette in scena coi burattini “Arlecchino cavadenti, ovvero la pozione prodigiosa con Pantalone tiranno beffato”. Lo spettacolo si muove tra la reinterpretazione ironica di fiabe classiche e l’elaborazione innovativa di canovacci della Commedia dell’Arte e del teatro di burattini di tradizione. Orazio, figlio del vecchio Pantalone, è innamorato della giovane Isabella. I due si dichiarano l'intenzione di convolare a nozze. Ma anche Pantalone ha messo gli occhi sulla bella dama e decide di sposarla.

Alle 21 è la volta di Nicola Borghesi e Lodovico Guenzi in “Capitalismo magico”. I due, soli in scena, dialogano per confrontarsi e ricercare insieme tutto quello che nella realtà pulsa ancora di una viva e inspiegabile magia, nello stile di “Kepler-452”. La compagnia nata nel 2015 a Bologna, si è contraddistinta fin dall’inizio per la sua ricerca artistica che ha portato il gruppo fuori dai teatri, nelle strade e nelle periferie a osservare la realtà attraverso la lente della scena. Ert ha prodotto con loro “Il giardino dei ciliegi – Trent’anni di felicità in comodato d’uso”, spettacolo vincitore nel 2018 del Premio Rete Critica, e “F. Perdere le cose”. Lodovico Guenzi, Lodo, è chitarrista, pianista e cantante e tra i fondatori della band bolognese Lo Stato Sociale.

Tutti gli appuntamenti dei Giardini d’Estate si svolgono in sicurezza e applicando le disposizioni dei decreti anti Covid – 19 (mascherine, distanziamento, disinfettanti…) con l’assistenza sul posto del personale di sala e informazioni sul sito internet di Ert 

I Giardini d’Estate tornano sabato 25 alle 21 con “The Summit”rock opera di Gaia Bedini esito del progetto “Rock all’opera” nel Festival “L’altro suono” del Teatro Comunale Luciano Pavarotti (ingresso 5 euro).

Domenica 26 alle 21 chiude la settimana il secondo concerto del Modena Jazz Festival 2020 con un quartetto d’eccezione: Valerio Pontrandolfo al sax, Jimmy Villotti chitarrista, Luca Pisani al contrabbasso, Massimo Chiarella alla batteria.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • Diventare istruttore cinofilo? A Modena si può

    • dal 22 febbraio 2020 al 23 gennaio 2021
  • Mostre. Storie di maghette, calciatori e robottoni al Museo della Figurina

    • dal 12 settembre 2020 al 10 gennaio 2021
    • Museo della Figurina
  • Arnaldo Pomodoro, le opere di uno dei più grandi scultori contemporanei in esposizione a Soliera

    • Gratis
    • dal 17 ottobre 2020 al 10 gennaio 2021
    • Castello Campori
  • Mercato natalizio al Novi Sad, appuntamento per tutte le domeniche di dicembre

    • Gratis
    • dal 6 al 27 dicembre 2020
    • Parco Novi Sad
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    ModenaToday è in caricamento