Campogalliano, la storia del metro come unità di misura

Pochi sanno che il metro, come unità di misura, fu introdotto in Italia da Napoleone, che la sua accettazione incontrò resistenze e che il sistema metrico decimale venne adottato in via definitiva solo con la proclamazione dello Stato unitario del 1861. Questa ed altre vicende vengono raccontate nel bel libro di Emanuele Lugli “Unità di misura. Breve storia del metro in Italia” che verrà presentato venerdì 24 ottobre, alle 21, al Museo della Bilancia di Campogalliano, in via Garibaldi 34/a. Ad intervistarlo sarà Daniela Moscatti. Ingresso libero.

Lugli, 33 anni, carpigiano, insegna al dipartimento di Storia dell’Arte dell’Università di York, nel Regno Unito. Dopo aver studiato a Bologna, al Warburg Institute e all’Institute of Fine Arts della New York University, è stato ricercatore al Kunsthistorisches Institut-Max Planck Gesellschaft e ha lavorato per diverse testate giornalistiche, fra cui «Abitare», «Vogue» e «The Guardian». 
Il libro pubblicato dal Mulino riporta sulla copertina un metro che si trova proprio nel Museo della Bilancia campogallianese.
 
Le vicende che, nell’arco di un secolo, accompagnano l’introduzione del sistema metrico decimale in Italia sono tanto sorprendenti quanto poco note: eppure si trattò di una innovazione destinata a rivoluzionare la vita degli italiani in tutti i campi, dall’economia alla farmaceutica, dall’architettura allo sport. Adottato ufficialmente dal neonato Stato unitario nel 1861, il metro fu in realtà importato in Italia nel 1796 da Napoleone per far piazza pulita della babele di misure che ostacolava il commercio fra le varie città italiane e col resto d’Europa. Nonostante una certa resistenza, anche politica, il metro però riuscì a imporsi, lentamente, grazie a una complessa serie di interventi ed eventi solo apparentemente disconnessi, che il libro di Lugli ricostruisce per la prima volta.
 
“Anche se focalizzo l’attenzione sulla vicenda italiana”, spiega Lugli, “quella del metro è una storia global: è stato il primo oggetto al mondo ad essere definito internazionale”.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di ENRICO
    ENRICO

    ci meravigliamo delle polemiche sull'euro ,per il sistema metrico c'è ancora chi non lo applica le chiama ancora biolche e sono passati 2 secoli 

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Il Carnevale vien di notte, a Formigine i carri sfilano (anche) al calar del sole

    • Gratis
    • dal 20 al 25 febbraio 2020
    • Centro Storico
  • Arte. Marina Abramović / Estasi al Teatro Anatomico di Modena

    • dal 8 marzo al 30 giugno 2020
    • Teatro Anatomico
  • Auditorium Ferrari di Maranello, il cartellone della stagione 2019/2020

    • dal 7 novembre 2019 al 7 aprile 2020
    • Auditorium Enzo Ferrari
  • "9 Gennaio 1950- 9 Gennaio 2020: la memoria della città", in mostra ad AGO

    • dal 9 gennaio al 8 marzo 2020
    • AGO Modena Fabbriche Culturali
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    ModenaToday è in caricamento