Cinema in piazza a Modena: sullo schermo "Una gita scolastica" di Pupi Avati

  • Dove
    Piazza XX Settembre
    Indirizzo non disponibile
  • Quando
    Dal 28/05/2014 al 28/05/2014
    21.00
  • Prezzo
    Gratis
  • Altre Informazioni

Mercoledì 28 maggio alle 21 proiezione gratuita del film di Pupi Avati. Introduce la giornalista Mariapia Cavani. Il 4 giugno in programma “Amarcord” di Federico Fellini. Laura, una signora anziana ormai ottantenne, rivive l'emozione di un momento speciale: una gita-premio alla vigilia dell'esame di maturità, che gli allievi di una terza liceo mista dell’anno scolastico 1914 fanno, a piedi, attraversando l'Appennino da Bologna a Firenze, passando per Sasso Marconi e Porretta Terme.

È “Una gita scolastica”, diretto da Pupi Avati nel 1983, il film in programma mercoledì 28 maggio alle 21 in piazza XX settembre trasformata in arena cinematografica all’aperto. Quella del regista bolognese è la seconda pellicola della rassegna “Venti di cinema”, iniziata la scorsa settimana con “Il Gattopardo”, che propone proiezioni gratuite nella piazza del centro storico tutti i mercoledì fino al 25 giugno. A introdurre la visione sarà Mariapia Cavani, giornalista modenese.

“Una gita scolastica”, nel cast Carlo delle Piane, Tiziana Pini e Rossana Casale, racconta una storia di per sé minima, che permette però di raccontare percorsi individuali in una gita che segna la fine dell'adolescenza: Laura, innamorata segretamente del più bello della classe, tenterà di conquistarlo; il timido e impacciato professor Balla è innamorato della collega Serena che lo porterà a riscoprire i propri sentimenti; quest'ultima è intenzionata a tradire il marito adultero…

Il film - nel quale esordì l’attore Nik Novecento, scomparso prematuramente - ha vinto il Premio del Sindacato nazionale giornalisti cinematografici italiani e il Nastro d'Argento per il miglior regista, migliore attore, migliore attrice esordiente, migliore musica e migliore soggetto originale. Il percorso della rassegna “Venti di cinema” è costruito come una sorta di antologia cronologica di diverse epoche e momenti della nostra storia nazionale.

Dopo l'Ottocento del “Gattopardo” di Visconti, questo mercoledì si entra negli anni ‘20 di “Una gita scolastica” di Pupi Avati; mercoledì 4 giugno sarà la volta di “Amarcord” di Federico Fellini, con Leonardo Gandini docente di storia del cinema all'Università di Modena; mercoledì 11 giugno si potrà invece assistere alla proiezione di “La vita è bella” di Roberto Benigni con l'apertura di Marzia Luppi, direttrice della Fondazione Fossoli; la presentazione di “Mediterraneo” di Gabriele Salvatores il 18 giugno è affidata a Claudio Silingardi, direttore dell'Istituto Storico, il 25 giugno si approda agli anni 70 e fino ai giorni nostri con “La prima cosa bella” di Paolo Virzì, presentato da Alberto Bertoni, docente di Letteratura contemporanea all’Università di Bologna.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Il Carnevale vien di notte, a Formigine i carri sfilano (anche) al calar del sole

    • Gratis
    • dal 20 al 25 febbraio 2020
    • Centro Storico
  • Arte. Marina Abramović / Estasi al Teatro Anatomico di Modena

    • dal 8 marzo al 30 giugno 2020
    • Teatro Anatomico
  • Auditorium Ferrari di Maranello, il cartellone della stagione 2019/2020

    • dal 7 novembre 2019 al 7 aprile 2020
    • Auditorium Enzo Ferrari
  • "9 Gennaio 1950- 9 Gennaio 2020: la memoria della città", in mostra ad AGO

    • dal 9 gennaio al 8 marzo 2020
    • AGO Modena Fabbriche Culturali
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    ModenaToday è in caricamento