“Mamma non vuole”, Amedeo Gagliardi presenta il cortometraggio a Modena

Grande successo per il corto “Mamma non vuole” di Antonio Pisu al recente “Capri, Hollywood”, il Festival internazionale di fine anno che si tiene all'isola di Capri a cui anche in questa edizione hanno partecipato celebri attori e produttori americani. L'ideatore del progetto Amedeo Gagliardi ha ricevuto applausi e consensi dal pubblico in sala dopo la proiezione del video autobiografico sulla Pas, la sindrome di alienazione genitoriale, una patologia che colpisce i figli dei genitori separati e si sviluppa nel contesto dei conflitti per la custodia degli stessi. In prima fila oltre al direttore della kermesse Pascal Vicedomini anche il regista Enrico Vanzina visibilmente commosso, che si è congratulato per come è stato realizzata la storia interpretata oltre che dallo stesso Gagliardi, da Giancarlo Giannini, Fabio Ferrari, Ninì Salerno, Naike Rivelli, Niccolò Centioni, Giulia Alberti, Veronica Urban e Brigitta Kocsis.

Amedeo Gagliardi che sta girando l'Italia impegnato in un road-show fitto di presentazioni del cortometraggio, sarà sabato 14 gennaio alle 9.30 all'Una Hotel di Baggiovara (Modena) per mostrare nella sala convegni il suo “Mamma non vuole” (ingresso libero).

Il padovano Gagliardi, attore e cantante, sta per partire dalla pagina Facebook ufficiale “Mamma non vuole” con un crowdfunding per raccogliere fondi a sostegno del suo nuovo progetto cinematografico, un lungometraggio dallo stesso titolo che svilupperà il delicato tema della Pas che ha colpito radicalmente la sua vita in cui vorrebbe far recitare un cast hollywoodiano. “Il sogno è avere Anthony Hopkins nel ruolo dello psichiatra  e Robert De Niro in quello del socio dell'attività – dichiara lui – in Italia ci sono 4 milioni di padri separati e con problemi con i proprio figli e se ci dessero anche solo 10 euro a testa riusciremmo a realizzare un film di livello internazionale”. Divenuto un paladino di migliaia di genitori nelle stesse condizioni, Gagliardi si è anche reso promotore di una marcia pacifica in piazza San Pietro a Roma il 19 Marzo, giorno della festa del papà, per cantare insieme a tutte le migliaia di padri partecipanti la sua canzone che fa da colonna sonora al cortometraggio “Io sarò sempre il tuo papà”. 

Nell'occasione l'avvocato modenese Gianni Casale parlerà del suo progetto innovativo in materia di diritti dei minori “Safety Family”. Si tratta di un app per smartphone e tablet con cui sarà possibile per i genitori interagire direttamente con gli assistenti sociali e gestire ogni rapporto con l'altro genitore. La rivoluzionaria applicazione nasce da una esperienza ventennale maturata nell'ambito della gestione delle problematiche di diritto di famiglia e delle implicazioni che la conflittualità dei coniugi sposta nell'ambito penalistico.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Cinema, potrebbe interessarti

I più visti

  • Sboccia la primavera e torna in centro storico "Sassuolo in fiore"

    • Gratis
    • dal 8 al 9 maggio 2021
    • Sassuolo
  • Mercati e fiere a Modena, la loro storia in una visita guidata

    • 15 maggio 2021
    • Centro Storico
  • Riapre il Pralc con la mostra "Fortunella" su gatti e profumi

    • Gratis
    • dal 26 aprile al 18 maggio 2021
    • Piccolo Museo Profumalchemico
  • Dal 1° maggio riapre la mostra di Arnaldo Pomodoro a Soliera

    • Gratis
    • dal 1 maggio al 27 giugno 2021
    • Castello Campori
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    ModenaToday è in caricamento