Amici del Cuore e Leo club Modena. Corsi di primo soccorso nelle scuole del territorio

Introdurre i corsi di primo soccorso, i BLS, nelle scuole del territorio modenese. Svolti grazie all’aiuto dell’associazione “gli Amici del cuore” e il Leo Club

Il Leo club Modena ha fatto da apri-fila nell’ iniziativa che vede coinvolti tutti gli anni i singoli club di ciascun distretto in un’attività comune: far convergere le proprie forze all’interno dei corsi di BLS, il Basic Life Support il sostegno di base alle funzioni vitali ossia una tecnica di primo soccorso che comprende la rianimazione cardiopolmonare .

Il club ha  aderito fin da subito attivamente, mostrando interesse e coinvolgimento da parte di tutti i suoi soci e aspiranti. Dopo aver preso contatto con Roberto Baccarini, presidente dell’associazione, i giovani leoncini modenesi hanno avuto modo non solo di partecipare in prima persona ai diversi incontri svoltisi nei mesi di Gennaio, Febbraio e Marzo, ma anche di imparare loro stessi le tecniche di base del primo soccorso.

Gli incontri con i ragazzi delle scuole superiori e medie di Modena hanno permesso ai volontari Leo di conoscere al meglio una parte fondamentale della comunità e del territorio su cui operano. Da sempre il piccolo club di città si impegna in eventi ed iniziative rivolte ai giovani modenesi e a tutta la cittadinanza in modo da migliorare e sviluppare il territorio. Dunque, abbiamo visto i nostri eroi under 30 prodigarsi nel salvataggio di piccoli manichini di plastica, manovrando e operando, seguendo tutte le indicazioni necessarie fornite dai volontari degli “amici del cuore”. Ripetere il processo varie volte è stato costruttivo e soprattutto utile per poter poi insegnare i movimenti e seguire personalmente i studenti impegnati nell’attività durante le ore di educazione fisica.

Spiega la presidente dei Leo Club Beatrice Crepaldi: "Quest’anno il Leo club Modena si è trovato a promuovere diverse attività tra le quali sono presenti anche nuove iniziative: gli incontri nelle scuole con “gli amici del cuore” è sicuramente una delle scelte migliori che il nostro club potesse fare. Insieme a loro il Leo è riuscito a trasmettere la vera essenza dell’ associazione: dedicare costanza e tempo per fare in modo che ogni giorno possa essere migliore."

Le scuole che hanno aderito all’iniziativa e presso le quali si è recato il Leo club Modena sono: Liceo scientifico Tassoni, Liceo scientifico Wiligelmo, Istituto Venturi, Istituto Guarini, Scuola media Guidotti, Scuola media Paoli, Scuola media Lanfranco. Il presidente del Leo club Modena Beatrice Crepaldi si è vista entusiasta nell’ aver potuto partecipare ad un service tanto importante per la comunità modenese, sfortunatamente il tutto è stato bruscamente interrotto dalla situazione di pandemia che il nostro paese si è trovato costretto ad affrontare. Infine, il Leo club Modena ringrazia gli Amici del Cuore per l’opportunità incredibile di conoscere azioni e movimenti fondamentali alla base della sopravvivenza dell’essere umano.

Come diceva Seneca: “Vita, si uti scias, longa est.” “La vita, se tu sai usarla, è lunga.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 2.533 nuovi positivi in regione. A Modena un nuovo picco

  • Coronavirus, si conferma il calo in regione. Ma anche oggi 50 decessi

  • Rallentano contagio e ricoveri in provincia di Modena. 11 decessi

  • Covid. Contagi stabili in regione, ma record di decessi. Modena scende

  • Contagio a Modena, 573 nuovi casi e 7 decessi. Ricoveri stabili

  • Contagi in leggero calo oggi a Modena, ma è record i decessi

Torna su
ModenaToday è in caricamento